Comunità Frontiera – Sommatinese condivideranno il pranzo e poi saranno avversari in campo

Al comunale di Pietraperzia si svolgerà la gara della sesta giornata di Seconda Categoria girone L

Condivideranno il pranzo prima di essere avversari in campo. Succede a Pietraperzia dove protagoniste indiscusse dono le due società Comunità Frontiera e la Sommatinese che daranno vita alla gara del campionato di Seconda Categoria (sesta giornata di ritorno), girone L. Se da un lato il raduno consolida l’ amicizia delle due squadre dove vi sono diversi “ex”, dall’altra si respira una certa tensione dato che gli obiettivi delle due squadre sono differenti: i pietrini di mister Michele Fiaccaprile lottano per la salvezza mentre la Sommatinese si trova a ridosso della zona play off. L’idea di far pranzare le due squadre è arrivata dall’ ex allenatore di Comunità Frontiera Michele Salerno al fine di far vedere ai suoi ragazzi come viene preparata la gara dai pietrini in uno spirito di grande fraternità.  “Penso che condividere assieme un pranzo – afferma il presidente di Comunità Frontiera, Angelo Di Gregorio – e poi andare a giocare come avversari non si sia mai verificato nella storia del calcio. Tra le due società ci sono molti giovani che si conoscono e ci è venuto naturale passare una giornata di festa. Sul campo saremo naturalmente avversari e confermeremo anche li i veri valori del calcio e alla fine vinca il migliore”. Potrebbero dire in tanti che questo sarebbe un comportamento anomalo e inaccettabile ma quando oltre all’amicizia vi sono dei veri valori che l’associazione proclama per Comunità Frontiera è una cosa quasi normale. “ Ringraziamo la società di Comunità Frontiera che ci ospita – afferma il tecnico della Sommatinese, Salerno – e soprattutto per respirare un ambiente sano dove c’è il rispetto reciproco anche per il prossimo”. Tra gli ex e nelle file della Sommatinese ci sono, oltre a Michele Salerno, i vari Riccardo Cigna, Fabio Morello, Piero Alessi e Domenico Ciranni. “ Questo è un modo – afferma il tecnico pietrino, Michele Fiaccaprile – per far conoscere il tipo di ambiente che c’è a Pietraperzia e che va oltre alla semplice partita di campionato”. L’ospitalità dei giocatori della Sommatinese avverrà nei locali della sede associativa di Comunità Frontiera di viale Marconi. A preparare il pranzo saranno diverse donne pietrini con la presidente Franca Sardegna, e poi Lucia Monteforte, Concetta Giarrizzo, Concetta Sardegna e per ultimo, ma non per importanza, il tenace direttore del centro Pino Pergola. Comunità Frontiera per diversi campionati (in Terza e Seconda categoria) si è anche distinta per le varie coppe discipline anche a livello regionale nei vari campionati ed essendo una <<grande famiglia>> predilige anche lo sport come momento di crescita e formazione. Infatti il fondatore di Comunità Frontiera, come ogni domenica, durante il pre- gara si collega in audio conferenza con la formazione ( e questa volta anche con i giocatori della Sommatinese) e cerca di dare lezione formativa citando il brano del vangelo odierno. Nel pomeriggio da amici le due squadre diventeranno avversarie. Al comunale di Pietraperzia  la Sommatinese (24 punti) vuole vincere per poter guadagnare i play off del girone così come Comunità Frontiera (12 punti) che vuole ottenere una salvezza anticipata. Inizio gara ore 15.

Previous Oggi il derby tanto atteso Barrese - Enna
Next In occasione del cinquantesimo di sacerdozio finanzia il restauro della chiesa