Barrafranca “sorvegliata speciale”.

Barrafranca “sorvegliata speciale”.

Oramai prossimi al termine i lavori per la realizzazione del sistema di videosorveglianza a Barrafranca. Dopo un lungo iter iniziato con la precedente amministrazione, nel 2012 si è arrivati all’approvazione della richiesta di finanziamento. Il progetto finanziato con fondi comunitari nell’ambito del PON SICUREZZA 2007-2013 è stato affidato dal sindaco Salvatore Lupo al dipendente comunale Eugenio Diliberto che, in qualità di responsabile del procedimento, ne ha curato tutta la procedura. L’intervento è stato progettato dall’ ingegnere Pietro Agnello e prevede la fornitura di un sistema di videosorveglianza composto da 30 videocamere connesse ad una centrale di controllo e registrazione che sarà ubicata nella sede del comando di polizia locale. L’idea del progettista, peraltro condivisa e sostenuta dal responsabile del procedimento, presenta un sistema di videosorveglianza che differisce da altri sistemi analoghi installati in altri comuni per la rete di comunicazione dei dati. Infatti a Barrafranca le videocamere saranno collegate attraverso una rete in fibra ottica che, in un futuro prossimo, potrà essere utilizzata per collegare in rete e a costo zero, tutti gli uffici comunali tra di loro tanto da creare, altresì, un sistema Wi-Fi free esteso a tutto il centro abitato. Questo sistema Wi-Fi esiste è attivo solo in piazza Regina Margherita dove è ubicato il palazzo di città. L’importo a base d’asta dei lavori è di circa  219.000 euro a cui l’impresa aggiudicataria (S.E.T.I. di Scafati azienda della Campania). Per il paese sono state offerte ulteriori 10 videocamere fisse, due mobili per controlli ambientali ed una da installare sull’auto di servizio della Polizia Municipale che, assieme ad altri migliorie tecnologiche, consentiranno di ottenere un sistema di controllo del territorio più esteso ed affidabile. Le videocamere vigileranno le principali vie di comunicazione e tutti gli accessi al centro abitato rendendo la cittadina più sicura e controllata.

Previous Museo Bellico “Belli Instrumentum” A.N.C. sez. di Barrafranca (EN)
Next Palermo-Mostra Fotografica “UNA FOTO PER IL NEPAL”