Salterà il finanziamento del campo sportivo? La speranza è che li riassegni e la Regione li affidi nuovamente ai comuni

Salterà il finanziamento del campo sportivo? La speranza è che li riassegni e la Regione li affidi nuovamente ai comuni

Si allontana, ed anche di parecchio, perlomeno dal punto di vista temporale, la realizzazione dei lavori di ristrutturazione del campo sportivo comunale di Barrafranca. Il governo Renzi, infatti, blocca i fondi “PAC”, all’interno dei quali era inserito il finanziamento, destinandoli agli sgravi fiscali e alle aziende. La notizia relativa ad un notevole ritardo, arriva dal consigliere comunale Giovanni Patti il quale ha ricevuto notizie sul finanziamento al momento “sospeso”, da parte di alcuni dirigenti dell’assessorato regionale al Turismo. La Regione, a suo tempo stilò una graduatoria, per cui si aspetta che il governo Crocetta assegni le somme ai comuni. Ricordiamo che Barrafranca risulta ancora oggi tra i Comuni beneficiari del finanziamento (si trova all’ottavo posto), avendo presentato un progetto molto valido e che rispondeva a tutti i requisiti tecnici. Il progetto di ristrutturazione della struttura, come dicevamo, figura all’ottavo posto della graduatoria regionale. La somma che sarebbe dovuta arrivare e che è tuttora sospesa è di euro 1.499.395,70. L’amministrazione comunale, nonostante il momento di crisi, ha speso per redigere il progetto una somma di circa 61mila euro.  “ Ho saputo che un filo di speranza ci sarebbe – afferma il consigliere comunale Patti – ma sembra che sia sottilissimo in quanto il governo nazionale potrebbe ridurre la quota dei fondi da destinare ad altro e “salvare” alcuni progetti, che potrebbero essere cantierabili. Ma nel caso in cui si verificasse questo, i tempi si allungherebbero perché i fondi dovrebbero essere riassegnati alla Regione Siciliana e, quindi, il governo Crocetta, con un atto di delibera di giunta dovrebbe riassegnarli ai comuni”. E poi il consigliere Patti con determinazione esorta l’amministrazione a fare molto di più: “ Ora è il momento – afferma il consigliere Giovanni Patti – che la politica si muova. Assieme al collega Giuseppe Vetriolo del Pd abbiamo impegnato i nostri referenti all’Ars, Falcone per Forza Italia, e Alloro per il Partito Democratico, al fine che il governo Crocetta, con un atto di delibera di giunta, durante la rivisitazione delle somme, le riassegni ai comuni beneficiari. Anche l’amministrazione si prodighi per dare un segnale a questa città”. Nel settembre scorso la Corte dei Conti aveva detto sì al decreto di finanziamento emesso dalla Regione, dando il via libera ad un maxi decreto dell’assessorato regionale al Turismo con il quale, con una spesa di circa cinquanta milioni di euro, si voleva finanziare la ristrutturazione di ben quaranta impianti sportivi dislocati su tutto il territorio siciliano. Il progetto prevede la ristrutturazione interna ed esterna del campo sportivo. Questo delicato problema arriva in un momento in cui le società sportive si preparano al prossimo campionato dato che stanno per ripartire i campionati dilettantistici in Sicilia e le squadre di Barrafranca ad oggi non sanno se potranno utilizzare lo stadio Comunale per la cronica inagibilità dell’impianto.

Previous Il Video del Convegno - Apromas assieme all'Irvo promuoveranno il marchio "Mandorla di Sicilia" in tutto il mondo certificandone qualità e tracciabilità.
Next Calcio a 7/ Memorial Marco D'Angelo. Quadro completo delle semifinali: Sorpresa Agricolbio che batte i campioni in carica Goldbet