Pietraperzia, Arrestato un corriere della droga

PIETRAPERZIA: I carabinieri della locale stazione hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente Liborio Presti di 35 anni  nato ad Enna ma residente a Pietraperzia, coniugato, muratore, con precedenti di polizia. L’operazione è stata è stata coordinata dal  capitano Rosario Scotto Di Carlo della Compagnia CC di Piazza Armerina.

I carabinieri della stazione di Pietraperzia di via San Giovanni Bosco, al comando la maresciallo Giuseppe Castrovilli continuano la loro costante attività di controllo del difficile territorio; qui l’Arma è un punto di riferimento sostanziale  della forze dell’ordine.

L’arresto di Liborio Lo Presti è avvenuto mercoledì pomeriggio alle ore 16,30. La dinamica dell’arresto: lungo la SS 560  in contrada Marcato Bianco di Pietraperzia, la pattuglia al comando del maresciallo Giuseppe Castrovilli, effettuando un posto di controllo, ha notato sopraggiungere un’autovettura Fiat Punto di colore nero che  seguiva la direttrice di marcia Capodarso – Barrafranca. I militari hanno intimato l’alt all’auto per procedere al controllo della stessa e del suo occupante.

Il mezzo era condotto da Liborio Lo Presti. I carabinieri hanno proceduto ad effettuare la perquisizione dei veicolo e personale nei confronti degli occupanti. Dall’accurata perquisizione della vettura venivano rinvenuti, celati all’interno del portellone portabagagli, trenta panetti di sostanza stupefacente del tipo hashish del peso di 100 grammi cadauno per un peso complessivo di circa tre chilogrammi.

I Carabinieri hanno quindi proceduto al sequestro di quanto rinvenuto ed hanno accompagnato il giovane pietrino nei locali della caserma di Pietraperzia dove Liborio Lo presti veniva dichiarato in stato d’arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, su disposizione dott. Francesco Augusto Rio, sostituto procuratore presso la procura della repubblica di Enna.

La droga, posto sotto sequestro penale ed a disposizione della magistratura ennese, sarà inviata nei prossimi giorni al laboratorio analisi sostanze stupefacenti del comando provinciale dei carabinieri di Enna per gli accertamenti dovuti.

L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato accompagnato presso la propria abitazione a disposizione dell’autorità giudiziaria competente.

Giuseppe Carà

Previous Seduta del consiglio comunale rinviato a domani sera, venerdì alle ore 20.
Next Formazione professionale, col piano ‘Garanzia Giovani