“Pellegrini nel Cyberspazio”, il meeting dei giornalisti cattolici. Appuntamento a Grottammare, Ascoli Piceno e San Benedetto del Tronto dal 18 al 20 giugno.

“Pellegrini nel cyberspazio” è il tema del meeting nazionale dei giornalisti cattolici, che si terrà a Grottammare (Ascoli Piceno). Le più importanti realtà della comunicazione cattolica italiana si ritroveranno in tre località marchigiane per il secondo Meeting nazionale dei giornalisti cattolici italiani Pellegrini nel Cyberspazio. Il web, la rete, i social network stanno rivoluzionando i mezzi e le tecniche di comunicazione. Il mondo cattolico è pronto ad utilizzare al meglio i nuovi mezzi di comunicazione? In che modo le moderne tecnologie telematiche stanno cambiando il Pianeta? Si stanno costruendo nuovi idoli oppure c’è spazio per dare un anima all’algoritmo? È possibile cercare Dio e trovare testimoni di Misericordia nella comunicazione? In che modo la rivoluzione telematica sta influendo sui rapporti sociali e sulla composizione delle famiglie? E la comunicazione cattolica riuscirà a difendere i perseguitati in terre di martirio? L’iniziativa organizzata dal settimanale diocesano l’Ancora, in collaborazione con l’agenzia di stampa internazionale Zenit, la Federazione Italiana Settimanali Cattolici, l’Agenzia Sir e l’Ordine dei Giornalisti delle Marche, vedrà tra i relatori l’ambasciatore Onu, Alexey Komov, presidente del congresso mondiale delle Famiglie, poi Daniele Bellasio, capo redattore del Sole 24 Ore, il direttore di Avvenire, Marco Tarquinio, il capo redattore dell’Agenzia Sir, Vincenzo Corrado, il direttore di Famiglia Cristiana, don Antonio Sciortino, il presidente della Fisc, Francesco Zanotti, il presidente dell’ordine dei Giornalisti delle Marche, Dario Gattafoni, e, infine, il direttore di Zenit Antonio Gaspari. E ancora, tra i relatori illustri e professionisti del settore, ci saranno anche il Cardinale Edoardo Menichelli, Andrea Tornielli, il ministro Graziano Delrio, mons. Domenico Pompili, Paolo Ruffini, il vescovo di Bagdad Mons. Basel Yaldo. Al meeting è collegato anche un premio giornalistico nazionale per tutte le testate online cattoliche. Verranno riconosciuti dei crediti formativi dall’Ordine dei giornalisti.

Previous Barrese: la categoria esordienti passa il turno e si qualifica alla fase regionale Gazzetta Cup
Next La IX edizione della SETTIMANA FEDERICIANA