Turisti di Monterosso Almo in visita nelle chiese locali per ammirare gli stucchi del Fantauzzo

Turisti di Monterosso Almo in visita nelle chiese locali per ammirare gli stucchi del Fantauzzo

Nel giorno del 1 maggio un gruppo di turisti siciliani provenienti da Monterosso Almo guidati da don Marco Diara hanno visitato le chiese locali realizzati allora (siamo tra la fine del XIX e l’inizio del XX secolo)da parte del Fantauzzo, autore di molti stucchi pregiati. La Bottega del Fautauzzo (l’arte si tramandò di generazione in generazione) operò a Barrafranca e poi anche in chiese del siracusano come Monterosso Almo. L’iniziativa di questo mini – gemellaggio sono stati i due sacerdoti giovani delle due comunità: don Luca Crapanzano per Barrafranca e don Marco Diara di Monterosso Almo. ” Il filo conduttore della visita di questi nostri fratelli – afferma don Luca Crapanzano – e l’arte perchè il Fantauzzo operò nella chiesa Itria e Grazia ma anche nel siracusano per cui è stato bello ritrovarsi insieme”. L’Artista locale Gaetano Vicari tra i numerosi scritti parla delle chiese barresi e degli importanti lavori della bottega dei Fantauzzo a Barrafranca. Ad essersi resa disponibile la Pro Loco di Barrafranca, Filippo Salvaggio assieme ad alcuni volontari i quali hanno fatto visitare alcune bellezze locali tra cui le nostre chiese. Anche la chiesa Madre è stata possibile vedere da dove esce per il venerdì santo il crocifisso nella processione detta “U Trunu”. Prima di recarsi a Barrafranca però il gruppo di Monterosso Almo è stato presente ad Aidone alla festa di San Filippo e poi visitato a Piazza Armerina la villa Romana del Casale.

You may also like

Il barrese Giuseppe Amore campione regionale

Il barrese Giuseppe Amore si aggiudica per la