Cantieri di servizio, Dichiarazione Sciopero della Fame e della Sete dei Lavoratori ex rmi

Cantieri di servizio, Dichiarazione Sciopero della Fame e della Sete dei Lavoratori ex rmi

Pubblichiamo la lettera che i lavoratori dei cantieri di servizio hanno voluto inviare alle principali autorità, sia locali che regionali, per esprimere il proprio disagio e di conseguenza il disagio delle famiglie, per una situazione che sta diventando sempre più pesante da sostenere.

Egregi Sig. Sindaco Avv. Salvatore Lupo ed Autorità competenti ,

Siamo un gruppo di lavoratori che, come tanti in questo periodo, sta vivendo in una condizione di insicurezza e disagio. Facciamo seguito alla lettera che il Sindaco di Barrafranca (EN), Avv. Lupo vi ha inviato in data 09/04/15, in cui Vi veniva richiesto un intervento immediato volto alla risoluzione definitiva di tutte le problematiche inerenti i Cantieri di Servizio (ex R.M.I.), di cui alla L.R. 5/2005.

Sin da subito, abbiamo aderito volontariamente a questo programma convinti che potesse essere un progetto importante per gettare le basi per un futuro lavorativo e familiare, stabile e sereno. Da diversi anni, invece, ci troviamo a dover affrontare una situazione di precarietà dovuta a pagamenti in continuo ritardo e a numerose sospensioni dei lavori, ultima in ordine di tempo, quella avvenuta in data 13/04/15 dovuta alla mancanza di copertura finanziaria.

Dopo numerose sollecitazioni e tentativi di dialogo, non siamo più disposti ad ascoltare l’assordante silenzio che ci circonda attualmente e ci sentiamo presi in giro da precedenti promesse mai mantenute.

Pertanto, alla luce di quanto sopra esposto e considerato che dal giorno 08 Aprile 2015 abbiamo occupato la sala consigliare del Comune di Barrafranca (EN), manifestando il nostro disappunto per la sospensione delle attività, senza ricevere da parte Vostra alcuna considerazione, noi lavoratori Gaetanino Privitello nato a Bergneustadt (D) il 23/10/1964, residente in Via Itria 48, 94012 Barrafranca (EN), Rosa Giuseppe, nato a Mazzarino (CL) il 11/11/1978, residente in Piazza Martiri della Libertà 100, 94012 Barrafranca (EN), Messina Alessandro, nato a Piazza Armerina (EN) il 07/05/1973, residente in Via Minniti 53, 94012 Barrafranca (EN),

dichiariamo

che in data odierna, 20 Aprile 2015, abbiamo iniziato uno sciopero della fame e della sete che proseguirà ad oltranza, fin tanto che questa situazione non venga risolta. Riteniamo necessario e ormai inevitabile ricorrere a tale azione di protesta in quanto non siamo più disposti a tollerare una situazione che calpesta i nostri diritti di lavoratori e la nostra dignità di esseri umani. Esasperati da questa situazione, ci rivolgiamo direttamente a Voi per chiedere a gran voce l’immediata ripresa delle attività dei Cantieri di Servizio (ex R.M.I.), di cui alla L.R 5/2005, per l’intero anno 2015 e per i prossimi anni.

Chiediamo inoltre un incontro con Voi, volto all’apertura di un dialogo serio e ragionato, che porti alla regolazione delle nostre posizioni lavorative e ad una stabilizzazione che sembra non dover mai arrivare e che mette a dura prova le nostre vite e quelle delle nostre famiglie.

Fiduciosi di una Vostra immediata apertura nei confronti della nostra situazione, Vi porgiamo distinti saluti.

Previous Sondaggio fontana Piazza Regina Margherita
Next Stella Spagnolo è il nuovo assessore della Giunta Lupo