C’è posto per i rifiuti ma non per le auto in sosta

C’è posto per i rifiuti ma non per le auto in sosta

Piazzola di sosta lungo la Sp78 in contrada Geracello

Rifiuti in grande quantità abbandonati nella piazzola di sosta della Sp78 in contrada Geracello, asse viario che collega Enna con altri comuni della zona sud tra cui Valguarnera, Aidone, Piazza Armerina e Barrafranca. Da molti mesi giacciono nella piazzola di sosta rifiuti di ogni genere dove, durante il passaggio di auto si registra la presenza anche di cani randagi in ricerca di cibo. Al di la degli enti o società che dovrebbero tenere pulito il luogo ed hanno le loro responsabilità c’è chi ( e molto probabilmente è il cittadino) passa con il proprio mezzo e dimostra di non avere rispetto per l’ambiente; infatti c’è chi trovandosi di passaggio, a volo e dal finestrino dell’auto, incurante dell’ambiente, contribuisce a dare un’immagine oscura del territorio ennese. C’è di tutto nella piazzola di sosta, da materiale edile, eternit ma anche plastica e diversi rifiuti di ogni genere. Nel luogo dove si trova l’immondizia, esiste una vegetazione e fauna unica nel loro genere ma vi è anche la presenza di cani randagi, i quali si recano nel luogo per trovare <>. Il luogo è distante all’incirca da oltre una decina di chilometri sia da Barrafranca che da Pergusa. La strada è frequentata da diversi conducenti che dai vari comuni raggiungono Pergusa ed Enna per motivi di lavoro o di studio. La Sp 78 è anche la strada che serve per raggiungere da Barrafranca l’ospedale Umberto I e, così come per altri paesi, Piazza Armerina, Aidone, Valguarnera, l’autostrada A 19 Palermo – Catania.                                                                                                                           RENATO PINNISI

Previous Avis Barrafranca: raccolte ben 52 sacche, nonostante tutto…
Next Piazza Armerina: Convegno sui giovani e la sicurezza stradale