Città di Nicosia e Barrese in campo per il recupero

Città di Nicosia e Barrese in campo per il recupero

Oggi alle ore 15 nello “Stefano La Motta” di Nicosia si gioca il derby ennese tra Il Città di Nicosia di mister Rosario Burrafato e la Barrese del neopresidente Roberto Costa, valido come 4 giornata di ritorno del campionato di Prima Categoria (girone C). L’atteso derby vedrà a confronto due squadre motivate che cercheranno di ottenere 3 punti, sebbene gli obiettivi siano diversi: i nicosiani vogliono raggiungere una salvezza anticipata senza passare dalla zona play out, i barresi possono ambire ai play off del girone, li risultato del derby ennese assume una certa importanza per il destino delle due società che si troveranno oggi di fronte per recuperare la gara rinviata il 18gennaio per il maltempo. Il Nicosia è reduce da una cocente sconfitta (1-5) contro il Ravanusa; la Barrese, invece, continua la striscia positiva con il quarto risultato utile consecutivo: pareggio con Canicattì e Gangi, una vittoria con la Sopranese, e per ultimo l’importante pareggio in trasferta a reti inviolate contro la Nissa del tecnico Angelo Cartone.
In classifica il Città di Nicosia è quart’ultimo con 19 punti ma il rettangolo di gioco “Stefano La Motta” è la sua roccaforte: tutti i punti in classifica sono stati ottenuti in casa frutto di 6 vittorie (Castellana, Sopanese, Nissa, Branciforti, Nuccio e Real Suttano), I pareggio (Gangi) e 2 sconfitte (Ravanusa e Canicattì). Invece la Barrese, con 26 punti in classifica (è a ridosso del sesto posto occupato dalla Nissa), in trasferta, ha ottenuto (rispetto alla tendenza negativa del Nicosia dove su 10 gare ha ottenuto solo altrettante sconfitte) 1 vittoria (Sopranese), 4 pareggi (Canicattì, Nuccio, Gangi e Nissa) e 4 sconfitte (Castellana, Real Suttano, Ravanusa e Branciforti). Il Nicosia ha un reparto offensivo dove tre giocatori (Castrogiovanni, Stimolo e Bruno) hanno realizzato 7 reti ciascuno. Invece per la Barrese, che oggi sarà priva degli squalificati Avola, Ragusa e Gagliolo, i migliori realizzatori sono Totò Pilumeli (6 reti) e Gaetano Ferrigno junior (5 reti). Alcuni dati che potrebbero fare la differenza sono le reti realizzate (32 per i nicosiani e 23 per i barresi) e poi le reti subite (ben 45 per i nicosiani che registrano il peggior reparto difensivo del campionato solo dopo il Castellana e poi la Barrese con 26 reti).
All’andata la Barrese, dopo la rete del vantaggio iniziale del nicosiano Pidone, riequilibrò le sorti della gara e poi ottennero la vittoria con il risultato di 2-1 grazie ad una doppietta di Pìlumeh, A dirigere la gara sarà il catanese Salvatore Marco Testai.
R.P.

Previous Promozione "Casa dell'acqua"
Next Nuovo oratorio gestito da "Nuovi Orizzonti"