Liberati i due tecnici dell’azienda Bonatti: uno è Filippo Calcagno di Piazza Armerina

Liberati i due tecnici dell’azienda Bonatti: uno è Filippo Calcagno di Piazza Armerina

Sono stati liberati due ostaggi italiani Gino Pollicardo e Filippo Calcagno, i due tecnici della Bonatti che erano stati rapiti con altri due connazionali Fausto Piano e Salvatore Failla dove quest’ultimi due, però sono stati uccisi l’altro ieri a Sabrata (Libia) e usati come scudi umani. I due tecnici sarebbero in mano alla polizia locale e presto potrebbero essere trasferiti ‘zona sicura’ e presi in consegna da agenti italiani per poi essere riportati in Italia. La liberazione dei due dei quattro tecnici della Bonatti arriva dopo poche ore dei fatti tragici quando sono stati uccisi gli altri due sequestrati, Fausto Piano della Sardegna e il siciliano Salvatore Failla originario di Carlentini. Filippo Calcagno, 65 anni, era stato rapito lo scorso luglio in Libia, assieme ad altri tre colleghi della Bonatti e il sindaco di Piazza Armerina, Miroddi nutre la speranza di avere notizie ufficiali. Tutta la comunità si augura il ritorno anche se mantenere il riserbo sul caso è un dovere.

 

Previous Le scuole barresi in visita alla mostra “I costumi della Vasacra”
Next Omaggio floreale per il decennale della morte del preside Guglielmo Fontanazza