Alunni della scuola media “Verga” organizzano pesca di beneficenza: i proventi destinati ai terremotati del centro Italia

Parte del ricavato sarà destinato alle famiglie bisognose del territorio

Gli alunni della scuola media “Verga” hanno svolto un percorso didattico -educativo sulla solidarietà. Il progetto è stato inserito nell’ ambito dell’ educazione alla pace e alla cittadinanza e nasce dalla consapevolezza che la complessità della realtà sociale e culturale in cui la scuola opera impone una lettura ancora più umana del mondo contemporaneo e un imperativo categorico: agire per cambiare. Il progetto alla solidarietà è stato avviato e concluso dalle insegnanti Stella Avola ed Eliana Bevilacqua ma a questo si è aggiunta la collaborazione di tutta la scuola dove dirigente scolastico è il prof. Filippo Aleo. Gli alunni hanno arricchito il progetto con diverse attività la partecipazione alla Colletta nazionale Alimentare. “

Il progetto ha fornito l’occasione di promuovere una vera cultura dell’aiuto – affermano le insegnanti della scuola Verga – e della pace che non si limita all’insegnamento di valori e di principi, ma è orientata all’azione concreta”. Come ogni anno, a Natale gli alunni della scuola secondaria di primo grado “G.Verga” hanno organizzato il tradizionale “sorteggio e pesca di beneficenza” per la vendita di oggetti, decorazioni natalizie, piccoli manufatti di ogni genere. Alcuni oggetti sono stati realizzati a scuola in attività di laboratorio anche con la preziosa collaborazione dei genitori mentre altri oggetti sono stati offerti da molte famiglie barresi.

Il ricavato della vendita sarà destinato in parte ai terremotati del centro Italia e in parte alle famiglie bisognose del territorio. Anche quest’anno la pesca di beneficenza ha avuto inizio con l’ esibizione di alcuni alunni dell’orchestra della scuola media “G. Verga” guidata dal maestro Salvatore Rizzo, i quali hanno eseguito i brani tradizionali di Natale davanti al presepe allestito dal prof. Giuseppe Patti.  L’evento è stato condiviso pure dal sindaco Fabio Accardi che in visita alla scuola per porgere gli auguri di Natale, ha acquistato un biglietto del sorteggio ponendo un pensiero nell’albero di Natale della purezza che sarà esposto fino a gennaio.

Previous Associazione Nazionale Carabinieri, Concerto di Natale con Halyna Susol soprano
Next GESTIONE DIRETTA DELL'ACQUA AGRICOLA E DEI RIFIUTI