Pietraperzia ha i responsabili di quartiere, cerimonia di insediamento con il Pres. Rocco Micichè (foto)

Pietraperzia ha i responsabili di quartiere, cerimonia di insediamento con il Pres. Rocco Micichè (foto)

PIETRAPERZIA. Insediamento dei responsabili di quartiere. La cerimonia è stata presieduta dal presidente del consiglio Rocco Micciché collaborato dalla vice presidente Chiara Stuppia e della consigliere Patrizia Friscira. “I referenti di quartiere – afferma il presidente del consiglio  Rocco Miccichè – sono figure volute ed istituite  dall’amministrazione del sindaco Antonio Micciché che fa parte del suo programma amministrativa; questa nuova figura istituzionale è funzionale a snellire l’attività amministrativa della giunta comunale. I vigilanti di quartiere sono 20 distribuiti nelle 13 zone del paese   ed avranno la responsabilità di recepire le richieste, le lamentali e i disservizi della loro zona.

I volontari vigilante di quartiere con le zone assegnate sono: Filippo Amaradio (Magazzinazzo), Rosalba Arcadipane (Viale Unità d’Italia, Madonnuzza), Carlo Bonaffini  e Fabio Gentile (Castello – Mandre est), Salvatore Bonaffini (Verde), Emanuele Ciulla( San Francesco – Mandre ovest), Filippina Emma e Giovanni Tamburello (San Domenico – Largo Canale), Filippo Marotta ( Verga), Filippo Mazzola (Cava),

Felice Merlino (Via Della Pace), Antonella Messina  e Davide Tumminelli (Santa Croce – Serre), Giovanni Santagati e Vitale Vancheri (Piazza Vittorio Emanuele – Via Stefano Di Blasi),

Aniello Satta (Marconi – Corso Italia), Giuseppe ed Ursula Siciliano (Terruccia) Vincenzo Similia (Piazza e Stefano Di Blasi), Salvatore Stuppia (Verga).

“Durante l’incontro – dichiara il sindaco Antonio Bevilacqua  – sono stati mostrati i vari modi per segnalare i disservizi: in modo cartaceo o via web. I referenti avranno a loro disposizione un modulo da compilare con i problemi che gli vengono segnalati dalla comunità, successivamente questo modulo sarà consegnato all’Ufficio Protocollo del Comune di e quindi si provvederà a risolvere il problema. Da oggi c’è un altro modo per velocizzare i tempi, infatti l’amministrazione si servirà di un’applicazione “Senso civico”.

“l’amministrazione – continua la vice presidente  Chiara Stuppia – invita tutta la collettività a scaricare l’app gratuita perché in questo modo verranno inviati vari avvisi ad esempio le date dei consigli comunali, le varie conferenze, le varie sospensioni per problemi di servizi idrici o elettrici ed altro in modo da rendere il cittadino parte integrante della vita comunale”.

“L’amministrazione – concludo l’illuminato sindaco – ringrazia anticipatamente per la collaborazione e invita tutti i cittadini a collaborare evitando di portare personalmente le richieste al Comune e rivolgendosi ai delegati di quartiere, le vostre richieste verranno ascoltate e in questo modo oltre ad evitare di recarvi al Comune per qualsiasi piccolo disservizio, aiuterete l’amministrazione a concentrarsi sui problemi di maggiore entità e sui vari progetti in corso”.

Giuseppe Carà


Previous Quarto posto ai campionati italiani di Body building del barrese Alessandro Paternò.
Next Cambio al vertice all'Inner Wheel Enna: Loredana Lo Verme è la nuova presidente del Club ennese che festeggia quest'anno il suo 30° anniversario dalla fondazione.