Quattro comuni avviano dei progetti per persone in condizione di disabilità gravissima

Quattro comuni avviano dei progetti per persone in condizione di disabilità gravissima

Barrafranca, Piazza Armerina, Pietraperzia e Aidone





Si rende noto che con D.A. n.3779 de 2911212015 I’Assessorato della Famiglia, delle
Politiche Sociali e del Lavoro ha dato attuazione alla Deliberazione della Giunta Regionale
N.293 del 26t11t2015, con nota prot. n.3246 del 4 febbraio 2016, ha emanato le linee
guide per la presentazione di progetti assistenziali per persone in condizione di disabilità
gravissima.
Nel decreto ministeriale del 14 maggio 2015 all’art.3 c.1 è stato riportato ciò che si intende per persone in condizione di disabilità qravissima:
soggetti in condizioni di dipendenza vitale che necessitano a domicilio di
un’assistenza continuativa e monitoraggio di carattere sociosanitario nelle 24 ore,
per bisogni complessi derivanti dalle gravi condizioni psico-fisiche, con la
compromissione delle funzioni respiratorie, nutrizionali, dello stato di coscienza’
privi di autonomia motoria e/o comunque bisognosi di assistenza vigile da parte di
terza persona per garantire l’integrità psico-fisica”.
l destinatari sono i soggetti affetti dalle seguenti patologie:
1. paziente con malattia cronica, irreversibile, totalmente dipendente, obbligato al letto e/o alla carrozzina;
2. Pazienle con demenza terminale che richieda assistenza totale perché
completamente incapace di comunicare, allettato elo in carrozzina nonché
incontinente;
3. Paziente in stato vegetativo o coma o “locked-in-syndrome”;
4. pazienle affetto da malattia neuro-muscolare e dipendenza ventilatoria per almeno
B ore su 24;
5. Pazienti con necessità di ventilazione meccanica, invasiva;
6. pazienti affetti da malattia organica, cronica, irreversibile, associata a disturbi del
comportamento tali da mettere a rischio la propria o l’altrui incolumità vitale.
Soggetti che necessitano di assistenza continua h24 con grave rischio per la loro incolumità vitale. per i quali non sia in corso un ricovero in Strutture Residenziali quali RSA, Casa di Riposo, Comunità Alloggio, Case Famiglia, etc…

Le istanze, compilate su apposito modello fornito dagli Uffìci dei Servizi Sociali, devono essere presentate  entro e non oltre il 23/03/2016

Per saperne di più scarica il documento in PDF, e il modulo per la compilazione



Previous La Barrese si impone sul Castellana con due "perle" di Ferrigno
Next VIDEO: I riti della Settimana Santa, presentazione al Liceo Scientifico