Una leggenda vivente sbarca a Catania: il Marranzano World Fest si apre accogliendo il Maestro del flauto bansuri Hariprasad Chaurasia

Una leggenda vivente sbarca a Catania: il Marranzano World Fest si apre accogliendo il Maestro del flauto bansuri Hariprasad Chaurasia

- in Attualità

La manifestazione promossa da MoMu Mondo di musica e dall’Associazione Musicale Etnea si apre mercoledì 10 alle ore 16:00 presso il Conservatorio V. Bellini di Catania con un evento dedicato alla musica classica indiana che vedrà la partecipazione straordinaria del Maestro. Alle ore 19:00 la Biblioteca comunale V. Bellini ospiterà il concerto inaugurale del M° Nicolò Melocchi e di Nino Sergio. La serata vedrà anche la presentazione di “Casa Munnu” nuovo lavoro discografico firmato dal poeta Biagio Guerrera insieme a Puccio Castrogiovanni e Riccardo Gerbino.

Dopo il suggestivo preludio con concerto al tramonto tra le bellezze naturali di Castiglione di Sicilia, prende il via il fitto programma del Marranzano World Fest. I festival organizzato da MoMu Mondo di musica e dall’Associazione Musicale Etnea entra subito nel vivo del tema attorno a cui ruota questa 15a edizione, il suono magico degli aerofoni, con un doppio appuntamento previsto per mercoledì 10 luglio che vedrà la partecipazione del Maestro del flauto bansuri Hariprasad Chaurasia, del M° Nicolò Melocchi del Conservatorio “G. Verdi” e la presentazione di Casa Munnu, nuovo lavoro discografico firmato dal poeta Biagio Guerrera insieme a Puccio Castrogiovanni e Riccardo Gerbino. Il Marranzano World Fest, realizzato in collaborazione con il “Consorzio Il Nodo” e gemellato con la Giornata Mondiale del Rifugiato, ha il patrocinio della Città di Catania e del Catania Summer Fest. Enti partner sono il Conservatorio “V. Bellini” di Catania, Settevoci e Femminamorta. A sostenere il progetto è anche l’Unione Induista Italiana. 

Appuntamento alle 16:00 presso il Conservatorio “V. Bellini” di Catania con una introduzione alla musica classica indiana curata dal M° Nicolò Melocchi del Conservatorio “G. Verdi” di Milano con la straordinaria presenza della leggenda del flauto tradizionale indiano Hariprasad Chaurasia e di Debopriya Chatterjee. 

Alle ore 19:00, la Biblioteca “V. Bellini” ospiterà il concerto inaugurale della manifestazione dedicata alla tradizione dei flauti e dei flauti doppi. Sul palco la tradizione della musica popolare siciliana prenderà vita grazie al friscaletto dell’artista e pastore di Giampilieri Nino Sergio. Insieme a lui, il M° Nicolò Melocchi darà voce ai suoni degli strumenti a fiato indiani da Mumbai al Rajastan. 

La serata si concluderà con la presentazione di Casa Munnu, nuovo progetto discografico realizzato da Biagio Guerrera con Puccio Castrogiovanni e Riccardo Gerbino, ispirato all’omonima raccolta di liriche del poeta catanese edite da Mesogea nel 2021. «“Casa Munnu” è il nome di un progetto più articolato. Dopo la pubblicazione del libro, nel quale ho cercato di evocare l’idea di uno spazio aperto alla condivisione e alla sperimentazione, – spiega Guerrera – questo si è tramutato in una serie di recital nato dall’intesa con Puccio Castrogiovanni. Oggi, questa partnership si è allargata e, oltre alla presenza fissa di Gerbino, si avvale anche di altri artisti che a vario titolo hanno dato il loro contributo». L’esibizione di mercoledì vedrà infatti sul palco, oltre agli autori del disco, anche Giovanni Arena, Marco Corbino, Simona Di Gregorio ed Eleonora Bordonaro.

Il programma del Marranzano prosegue Giovedì 11 con un concerto dedicato ai flauti dal Mediterraneo al Medio Oriente che animerà la Galleria d’Arte Moderna di Catania e con la doppia performance al Castello Ursino di Mimì Sterrantino insieme a Davide Campisi e dell’Orchestra Jacaranda con il cantante Faisal Taher. Il maniero federiciano sarà la location anche degli eventi di venerdì 12, dai laboratori di musica e danza tradizionale alle esibizioni del trio di musicisti marocchini composto da Nour Eddine, Abdel Majid Karam e Yassin El Mahi, dell’ensemble palermitano Mystikos e dell’artista siracusano Carmelo Salemi. Il Marranzano World Fest si reimmerge nella natura per la due giorni conclusiva negli spazi di Femminamorta, location situata nelle campagne di Riposto (CT) con un concerto al tramonto dedicato al suono dei marranzani previsto per sabato 13 e con l’esibizione finale di Hariprasad Chaurasia, Debopriya Chatterjee, Nicolò Melocchi e di Sanjay Kansa Banik all’alba di domenica 14.

You may also like

ASP Enna. Piano aziendale per le liste di attesa

La Direzione Strategica dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Enna