La mia Morandi di Santo Barresi

La mia Morandi di Santo Barresi

Il racconto attraverso i ricordi e la storia di vita negli anni dell’adolescenza nella squadra del cuore§ in campo e fuori dal campo di calcio

“Il calcio si gioca con la testa. Se non hai testa, le gambe da sole non bastano”.
Johan Cruijff

La mia Morandi porta alla luce, attraverso le parole di Santo Barresi, la storiadella società sportiva Morandi, costituita realmente nel 1964, con lo scopo principale di praticare lo sport, inteso nella sua espressione più genuina, per la formazione fisica dei giovani, nonché quella culturale per farne degli uomini onesti, liberi e democratici.

Il libro, pubblicato da Bonfirraro editore, esce in questi giorni e vuole essere una testimonianza, attraverso le pagine e le foto che lo compongono, di un periodo positivo dell’adolescenza dell’autore e di chi, con lui, ha vissuto questa entusiasmante esperienza di appartenere a una squadra di scalcio scuola anche di vita.

Il libro verrà presentato giovedì alle ore 20 presso il salone della Chiesa Madre di Barrafranca. Oltre all’autore interverranno l’editore Salvo Bonfirraro, Gino Bonaffini, Lino Centonze.

Sport, cultura, bellezza, amicizia. Ma anche costumi, credenze, folklore, in un intreccio di vite di giovani adolescenti che si affacciavano alla vita, ma con lo scopo di fare qualcosa di positivo. Siamo negli anni del boom economico e il calcio è lo sport nazionale più apprezzato dagli italiani, ma anche dai giovani barresi che già nel finire degli anni settanta si ritrovano ad avere ben due squadre di calcio per cui tifare, litigare, fare pronostici e gioire delle vittorie dei derby, come nelle grandi città quando si sfidano le due squadre, come Inter e Milan, per esempio.

Un’opera di notevole rilievo storico e documentale, per chi è stato morandino, ma anche per chi non lo è stato perché una bella pagina di storia della città di Barrafranca.

Una pagina importante della storia rosso blu che aiuta a comprendere i vari passaggi dal punto di vista umano e i conseguenti risultati sportivi ottenuti, una vicenda unica, ai molti sconosciuta, ma ricostruita attraverso i ricordi di Santo Barresi che, ormai in pensione, ha voluto fare omaggio di quanto si era persa completamente la memoria, e per lasciare ai posteri un segno tangibile di una bella storia che gli ex morandini stanno cercando di fare rivivere dallo scorso anno con iniziative sportive, culturali e incontri per ricordare gli anni più belli..

C’è questo e molto altro ne La mia Morandi di Santo Barresi, ci sono molte foto e testimonianze di chi ha vissuto, insieme a Barresi, quegli anni “morandini”.

Un testo per il pubblico, per gli amici, ma prima ancora un’esigenza intima dell’autore, che alla ricostruzione di quel periodo ha dedicato quasi quattro anni.

«Questo libro nasce dall’attaccamento viscerale alle mie radici, alla mia terra.  Tutto è nato per caso, attraverso una rimpatriata tra amici ex calciatori. Niente di tutto quello che ho raccontato è frutto di fantasia, ma di racconti e ricordi», dice Barresi. «Obiettivo del mio racconto», continua Barresi, «è solo e semplicemente quello di rendere un piccolo omaggio per gli amici ritrovati, grazie alla Morandi, dopo 50 anni. Un modesto ricordo, un inno infinito, nato dalla forza dei suoi, ormai, lacunosi ricordi, dedicato, con tanto sentimento, all’amicizia e all’amore».

«Il lavoro di Santo Barresi si sposa perfettamente con la linea editoriale della nostra casa editrice. Ci piace tramandare attraverso i libri, che hanno una propria identità e resistono nel tempo, come storie di vita», dice l’editore Salvo Bonfirraro. «Questo è il momento di ripartire anche dalle storie autentiche, genuine, legate alle liturgie raccontate ne La mia Morandi. Un libro che siamo davvero contenti di aver pubblicato, e che consegniamo ai lettori nella speranza che possa riaccendere la curiosità e di riscoprire luoghi e costumi che appartengono alla memoria collettiva, e che dobbiamo conoscere, rispettare, valorizzare per non perdere la nostra identità e il nostro senso di appartenenza».

BONFIRRARO EDITORE:

“La nostra storia è il futuro verso cui ci avviamo…”: questa la massima sposata dall’editore Salvo Bonfirraro, che ama guardare lontano, assecondando la sua innata e incondizionata curiosità, trasmessa anche al figlio Alberto, responsabile del settore marketing dell’azienda. Ogni volume narrativa, poesia, saggistica, storia, letteratura straniera pubblicato da questa casa editrice indipendente racchiude una scoperta, un’idea, un nuovo modo di guardare e valutare il mondo e il nostro tempo.

Il catalogo dell’editore può essere consultato in tutte le librerie d’Italia, negli store on-line e sul proprio sito http://www.bonfirraroeditore.it/

SCHEDA LIBRO

Titolo: La mia Morandi
Autore: Santo Barresi
Editore: Bonfirraro editore
Pagine: 244
Formato: 17×24 cm
Isbn: 9788862722971
Prezzo: 25 €

Contatti

Bonfirraro editore – ufficio stampa

 Tel. 0934. 4664646 –  stampa@bonfirraroeditore.it

Previous “Non smettere mai di ridere” Andrea, Victorija e il loro progetto.
Next ENNA. LA POLIZIA DI STATO DI DENUNCIA UN UOMO RESOSI RESPONSABILE DI AVERE APPICCATO UN INCENDIO ALL’INTERNO DI UN AREA BOSCHIVA.