TROINA. AL VIA IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PER 28 VOLONTARI

TROINA. AL VIA IL SERVIZIO CIVILE UNIVERSALE PER 28 VOLONTARI

Saranno impiegati per 12 mesi nei 4 progetti “Senilità”, “Rischio calcolato”, “Naturalmente” e “Keramos”

Con la cerimonia di accoglienza nell’Impact-Hub del centro polivalente “Peppino Impastato” e la successiva assegnazione nei rispettivi settori di competenza, ha preso ufficialmente il via stamane il Servizio Civile Universale per 28 giovani volontari che il Comune di Troina impiegherà nei 4 progetti “Senilità”, “Rischio calcolato”, “Naturalmente” e “Keramos”, redatti in collaborazione con la locale associazione culturale “Erei”. “Anche quest’anno – spiega l’assessora ai servizi sociali Silvana Romano – , l’amministrazione comunale ha scelto di offrire la possibilità a diversi giovani di vivere un occasione unica di formazione professionale e di crescita personale attraverso il Servizio Civile. Questa esperienza consentirà ai ragazzi una positiva educazione alla cittadinanza attiva, contribuendo allo sviluppo sociale e culturale della nostra Troina. I progetti che da oggi hanno inizio vedranno i giovani volontari impegnati in attività svolte nell’ambito dei servizi alla persona e della Protezione Civile, nella salvaguardia dell’ambiente e del patrimonio storico-artistico e culturale. L’augurio che faccio ai 28 giovani volontari che hanno scelto di dedicare alcuni mesi della propria vita a questa esperienza è quello di viverla in pienezza, lasciandosi trasportare dalla bellezza della solidarietà sociale”. Questi i 4 progetti che impiegheranno 28 volontari, 7 per ciascuno, per la durata di 12 mesi, per 5 giorni e 25 ore settimanali di servizio: – “Senilità”, per affiancare gli operatori comunali dell’Ufficio Servizi Sociali nelle azioni assistenziali rivolte agli anziani, quali assistenza infermieristica, sostegno psicologico, aiuto nelle autonomie di base e domestico, disbrigo pratiche e mantenimento delle funzioni relazionali; – “Rischio calcolato”, per affiancare gli operatori comunali della sala operativa di Protezione Civile e il gruppo dei volontari nelle azioni riguardanti la sicurezza della comunità attraverso l’aggiornamento della documentazione, il monitoraggio delle aree a rischio, l’organizzazione delle attività addestrative, il supporto alle forze dell’ordine, la vigilanza e la segnalazione e la programmazione dell’informazione; – “Naturalmente”, per dare impulsoalle azioni riguardanti il mantenimento della fruibilità dei parchi urbani e la valorizzazione delle aree verdi ricadenti nel Parco dei Nebrodi e delle riserve orientate dei monti Sambughetto e Campanito, attraverso l’apertura giornaliera dei parchi urbani, l’accoglienza dei visitatori, l’organizzazione di escursioni e visite, la sorveglianza, la raccolta e l’aggiornamento dati e l’assistenza nella caserma San Martino; -“Keramos”, per affiancare gli operatori comunali dell’Ufficio Turismo e cultura e dare impulso alle iniziative e alle proposte turistiche, attraverso l’aggiornamento dell’inventario dei reperti archeologici e dei beni artistici e culturali, l’aiuto in biblioteca e nell’archivio storico, l’accoglienza dei visitatori, l’assistenza e l’assistenza turistica e la vigilanza.

Previous PIETRAPERZIA. Doppi turni di lavoro sulla statale 640 Dir.
Next PIETRAPERZIA. Finanziamento restauro Palazzo del Governatore. Arrivato l’atto ufficiale del Presidente della Regione Sicilia Nello Musumeci.