PIETRAPERZIA. Va in escandescenze e comincia ad importunare i passanti. Bilancio tre feriti, tra cui due carabinieri, e l’autore dei disturbi in ospedale.

PIETRAPERZIA. Va in escandescenze e comincia ad importunare i passanti. Bilancio tre feriti, tra cui due carabinieri, e l’autore dei disturbi in ospedale.

PIETRAPERZIA. Protagonista della “bravata” un uomo di 27 anni. La giornata era cominciata nella mattinata di mercoledì 22 giugno 2022. L’uomo, di mattina, avrebbe disturbato, tra l’altro, una anziana signora. Le sue “avventure” sarebbero continuate nella prima serata alla villa comunale di viale Marconi e in altre parti del paese. Tra i destinatari delle sue “bravate” ci sarebbero stati anche alcuni bambini. I piccoli sarebbero scappati verso le loro case. Il padre di uno di loro è uscito per dare aiuto e soccorrere suo figlio. Il ventisettenne avrebbe sferrato un violento pugno al padre del piccolo che avrebbe rimediato una ferita sotto l’occhio e quindi sarebbe stato ricoverato in ospedale per le cure del caso. L’autore di tali “bravate”, un tipo corpulento e molto robusto, avrebbe colpito pure due carabinieri arrivati per fermare le sue azioni. All’indirizzo del ventisettenne, per fermarlo, sarebbe stato spruzzato del peperoncino. Il giovane uomo si è quindi immerso, con i vestiti addosso, nella vasca ottagonale dell’abbeveratoio “Canale” per alleviare il bruciore provocatogli dal peperoncino. I carabinieri hanno avuto ragione su di lui verso le ore 23,00 quando è stato ammanettato ed immobilizzato. Sul posto è arrivata pure l’ambulanza del 118 per trasportarlo in ospedale. Prima di caricarlo sull’ambulanza, il ventisettenne è stato sedato per evitare eventuali ulteriori danni che avrebbe potuto provocare sia ai sanitari che all’automezzo del 118. GAETANO MILINO

Previous PIETRAPERZIA. Incendiata un’automobile abbandonata da tempo.
Next GDF CATANIA. Sequestrati oltre 59 mila litri di carburante e un impianto di distribuzione clandestino a Catania e Palma Di Montechiaro (AG). 3 soggetti denunciati all’Autorità Giudiziaria.