ENNA. Il 3 giugno la presentazione del bilancio finale del progetto “Differenze”.

ENNA. Il 3 giugno la presentazione del bilancio finale del progetto “Differenze”.

Un percorso avviato molto importante sulla tematica affrontata e che merita di essere continuato. Si può sintetizzare in modo così tanto semplice quanto chiaro il bilancio consuntivo del progetto “Differenze” promosso dall’Uisp nazionale e per la provincia di Enna per il locale comitato territoriale in collaborazione per la rete D.i.Re con l’Associazione Antiviolenza Sandra Crescimanno. Il progetto che ha visto coinvolti una quarantina di studenti delle terze B e C dell’Istituto di Istruzione Superiore Abramo Lincoln di Enna guidato dal dirigente Angelo Di Dio e che in un modo per certi versi tanto sperimentale quanto innovativo ha affrontato quella che è ancora oggi una vera piaga sociale come quella della differenza di genere. Una esperienza questa nuova per tutti ma sempre più apprezzata strada facendo e che per la sua articolazione progettuale è riuscita a tenere fortemente interessati gli alunni coinvolti per i circa 8 mesi di durata di questa affascinate esperienza in un mondo dove ancora c’è molto dire ma soprattutto molto da scoprire e studiare e intervenire. Infatti ancora oggi nel terzo millennio la differenziazione di genere è ancora fortemente marcata a causa purtroppo di stereotipi e pregiudizi, ed ancora più preoccupante anche ancora diffusa nell’universo adolescenziale. A Enna il progetto coordinato dalla referente per l’Uisp dalla dottoressa Rosalia Manno, ha preso il via lo scorso 12 novembre con un percorso che ha visto in 6 diversi incontri intervenire le volontarie professioniste dell’Associazione Sandra Crescimanno in successione l’avvocata Carmela Mazza la Dott.ssa Demetra Di Dio Ciantia, la Presidente dell’Associazione Donneinsieme Maria Grasso e la Psicologa Viviana Arangio. Inoltre in questa prima parte di progetto sono intervenute Anna Lattuca, ex giocatrice di Pallamano della De Gasperi Enna, consigliera federale della Federazione Italiana Giuoco Handball e attualmente componente dell’associazione Assist, la cui presidente è Luisa Rizzitelli e il Professore Giuseppe Burgio Associato di Pedagogia Generale e Sociale all’Università di Enna “Kore” e con sue pubblicazioni sulla parità di genere famose in tutto il mondo. Una prima parte di progetto che ha suscitato molto interessa tra gli alunni. Il 2022 non è iniziato purtroppo nel migliore dei modi. Infatti a causa della pandemia gli incontri in classe nel mese di gennaio sono saltati e ripresi dal 18 in DAD con Alfredo Carusi docente, esperto P&B che ha coinvolto i gli studenti in un lavoro di Role Play. Successivamente si è passati ai laboratori sportivi con attività coordinate dai due tutor sportivi: i dottori in Scienze Motorie Tino Pregadio e Marta Savoca con il supporto del docente interno Fabrizio Crimi Dieli, portando gli studenti alla conoscenza di due discipline sportive come la Pallavolo e la Pallamano, le differenze di genere nelle due discipline, spaziando su temi inerenti non solo alla differenza di genere nel mondo dello sport ma anche su quelli che sono i temi della sessualità, sul colore della pelle e delle differenze etniche e culturali. L’unico neo di questa attività quella che è stata limitata in presenza a causa della Pandemia. Si è arrivati così all’ultima fase del progetto quella relativa ai lavoratori di Arte, Cinema e Comunicazione alla costruzione della Campagna di comunicazione, e coordinata dal Dottor Andrea Alfano. Un lavoro questo partito dalle differenze di genere nella mitologia greca all’analisi del concetto di parità di genere nel mondo del cinema. Tanti argomenti trattati e tanti input forniti ai ragazzi ed alle ragazze coinvolti/e che hanno mantenuto vivo il dibattito. Interessante la parte dedicata ad un brainstorming focalizzato sull’ideazione di un progetto finale, da realizzare in conclusione del percorso. Siamo arrivati così al momento dei bilanci con la presentazione del lavoro finale il prossimo 3 giugno all’auditorium dell’IIS Lincoln alla presenza di tutti i protagonisti e dove si presenterà nello specifico tutto il percorso fatto. “Da Presidente del Comitato territoriale Uisp Enna non posso che essere soddisfatto del lavoro fatto – commenta il Presidente del Comitato Territoriale Uisp Enna Riccardo Caccamo – malgrado i problemi che non sono mancati in particolare per la Pandemia che diverse volte ha stravolti il calendario degli appuntamenti siamo riusciti lo stesso a portare a termine il progetto. E grazie al coinvolgimento di professionalità di altissimo spessore ognuno nel proprio settore siamo riusciti a suscitare un notevole interesse agli studenti coinvolti. Un ringraziamento particolare e i complimenti per l’attività di coordinamento svolta alla nostra referente Rosalia Manno. Ed un grazie all’Uisp Nazionale che ci ha riconosciuto questo lavoro riproponendo anche per il prossimo anno il progetto nel nostro Comitato. Adesso la parola il prossimo 3 giugno a tutti i protagonisti, ma soprattutto gli studenti”. GAETANO MILINO

Previous PIETRAPERZIA. III Concorso “Armonie Sicane” di Bivona (Ag) - Primo premio assoluto per l’orchestra dell’Istituto Comprensivo Vincenzo Guarnaccia e incetta di premi in altri 4 Concorsi Nazionali
Next Barrafranca. Consolidamento delle pendici di via Catania, i cittadini residenti sollecitano l'avvio del cantiere.