PIETRAPERZIA. Risolto il problema dei medici del 118.

PIETRAPERZIA. Risolto il problema dei medici del 118.

PIETRAPERZIA. Nei mesi passati tre medici in servizio sull’ambulanza medicalizzata 118 di Pietraperzia erano andati in pensione e ne erano rimasti, in servizio, soltanto due. Il sindaco Salvuccio Messina aveva segnalato la questione all’Asp 4 di Enna. Ora è arrivata la comunicazione del dottore Francesco Iudica, direttore Generale Asp 4 di Enna, indirizzata al sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina. Con tale comunicato il dottore Iudica informa della soluzione del problema. Questo il contenuto della lettera del dottore Francesco Iudica: “Caro Sindaco, sono lieto di poterLa rendere partecipe che la problematica della integrale copertura della integrale copertura dei turni dei medici in servizio sulle MSA – Mezzi di Soccorso Avanzato (cosiddette Ambulanze Medicalizzate) del 118 è stata risolta”. “Infatti – si legge nello stesso documento – con recente deliberazione l’Azienda ha recepito l’Accordo Aziendale siglato con le Organizzazioni Sindacali per l’utilizzo, in plus orario, dei Medici di Emergenza Sanitaria Territoriale (E.S.T.) presso i Pronto Soccorso/DEA e i Mezzi di Soccorso Avanzato che operano nel nostro territorio, con ciò realizzando una ulteriore iniziativa volta a mantenere adeguati livelli di assistenza nell’ambito dell’articolato sistema dell’emergenza territoriale, a fronte di una ingravescente carenza di risorse di personale”: “Con l’accordo stipulato – si legge nello stesso documento del dottore Iudica – l’Azienda ha messo a disposizione risorse economiche aggiuntive a gronte di impegni straordinari, su base volontaria, dei medici dei 118 ed ha ridisegnato il contesto rendendolo più favorevole ad ogni contributo da parte degli attuali attori del sistema, in attesa che risorse nuove possano essere immesse, tenuto conto che, finora, i bandi di reclutamento sono andati deserti”. Il dottore Francesco Iudica scrive ancora: “Debbo ringraziare la pronta sensibilità delle Organizzazioni Sindacali che hanno condiviso la nostra proposta – come già accaduto per la soluzione della carenze nelle Guardie Mediche, nelle Case Circondariali – che l’ufficio guidato dal dottore Franco La Tona ha prontamente e intelligentemente elaborato, non appena è emerso il problema, per costruire con immediatezza la sua soluzione”. Il dottore Francesco Iudica conclude: “Con spirito di servizio, apertura alla collaborazione istituzionale, nel silenzio operoso di chi non cerca la ribalta, ma è guidato dalla sola preoccupazione del bene comune, possiamo insieme segnare una pagina positiva della Sanità del nostro territorio”. Il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina dichiara: “Da molto tempo ci sono stati dei colloqui intercorsi tra me e il Direttore Generale Asp 4 di Enna dottore Francesco Iudica per affrontare il problema del medico del 118”. “Il problema – continua il sindaco Salvuccio Messina – mi diceva che era derivato dalla carenza di medici ma mi comunicava che avrebbe convocato i sindacati per risolvere il problema, tant’è che, in questi giorni, è arrivata una lettera da parte dell’Asp 4 di Enna, a firma del dottore Iudica, con la quale mi si comunicava che era stato risolto il problema attraverso una riunione sindacale”. Il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina conclude: “Ringrazio il direttore Generale Asp 4 di Enna dottore Francesco Iudica per avere risolto il problema. In tal modo Pietraperzia può contare sull’ambulanza del 118 ed avere il medico a bordo. Quindi, ancora una volta, grazie al dottore Francesco Iudica per il suo fattivo interessamento”. GAETANO MILINO

Previous PIETRAPERZIA. Il sindaco e il presidente del Consiglio Comunale a Palazzo d’Orleans di Palermo per la festa del 76° anniversario della Autonomia Siciliana.
Next PIETRAPERZIA. Riaprono i battenti di Siciliantica a Pietraperzia.