Barrafranca, Valguarnera. Controlli anti droga e per la ricerca armi con le unità cinofile nella giurisdizione della Compagnia di Piazza Armerina.

Barrafranca, Valguarnera. Controlli anti droga e per la ricerca armi con le unità cinofile nella giurisdizione della Compagnia di Piazza Armerina.

Continua a produrre risultati positivi l’attività preventiva di controllo svolta dai militari della Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina. Nell’ambito della giurisdizione di competenza, è stato predisposto un minuzioso controllo del territorio negli ultimi giorni, finalizzato a garantire ai cittadini una maggiore percezione di sicurezza. In particolare, nell’ambito dei controlli finalizzati alla prevenzione e al contrasto del traffico e della diffusione delle sostanze stupefacenti, nonché delle condotte di guida in stato di alterazione psicofisica, sono stati effettuati servizi straordinari con l’impiego di militari della Stazioni di Barrafranca e Valguarnera con l’ausilio delle unità cinofile antidroga e per ricerca di armi del Nucleo Cinofili dell’Arma di Nicolosi (CT). I controlli hanno interessato sia il centro urbano che le zone periferiche dei comuni di Barrafranca e Valguarnera Caropepe. L’aumento delle pattuglie dell’Arma presenti sul territorio, oltre che finalizzato alla prevenzione e al contrasto alla commissione dei reati, ha avuto l’intento di restituire ai cittadini aree urbane colpite da fenomeni di degrado ed aumentare il senso di sicurezza percepito su tutto il territorio. Nel corso dei controlli sono state eseguite diverse perquisizioni con il coordinamento della Procura della Repubblica di Enna per la ricerca di sostanze stupefacenti ed armi e, grazie al fiuto di Ivan, King e Atos, i tre cani specializzati dei Carabinieri, a Barrafranca sono stati segnalati al Prefetto di Enna due giovani del posto che, a seguito di perquisizione domiciliare e personale, venivano trovati in possesso di sostanza stupefacente del tipo crack e cocaina. Conseguentemente al rinvenimento della modica quantità trovata di stupefacente i due giovani venivano segnalati alla Prefettura quali assuntori di droga. GAETANO MILINO

Previous NICOSIA. Visita del Comandante Interregionale Carabinieri Culqualber, Generale Riccardo Galletta.
Next "L’ora degli incappucciati", il nuovo libro sulla Settimana Santa di Enna di Ilaria Lombardo