ENNA. Agricoltori e allevatori siciliani uniti nella protesta: “”Caro energia, speculazioni e venti di guerra affossano le nostre imprese”.

ENNA. Agricoltori e allevatori siciliani uniti nella protesta: “”Caro energia, speculazioni e venti di guerra affossano le nostre imprese”.

ENNA.L’incontro, organizzato e coordinato da una mezza dozzina di allevatori ed agricoltori dell’Ennese, nessun colore politico, nessuna sigla sindacale, solamente agricoltori, allevatori e operatori del settore agro-zootecnico regionale. Più di duecento “operatori” dei settori in questione provenienti da diverse province del territorio siciliano intervenuti anche come rappresentanti di molti altri colleghi impossibilitati a partecipare. L’incontro si è tenuto nei locali dell’hotel Garden di Pergusa (Enna). Tutti uniti al grido di protesta che guarda ai rincari energetici – ormai diventati insostenibili per le imprese – sospinti dai venti di guerra. Durante gli interventi emerso il fatto che si tratta di una situazione insostenibile che mette a rischio le forniture alimentari, garantite grazie al lavoro delle “nostre aziende agro-zootecniche, le stesse, queste ultime che, insieme alla catena di lavorazione alimentare, e ad una capillare rete di distribuzione, non hanno mai smesso di lavorare durante la pandemia e che ora sono strozzate dalle speculazioni”. Diversi gli interventi dei presenti che hanno permesso di sviluppare alcuni temi dai quali, a fine assemblea, si è stilato un documento attraverso il quale gli agricoltori e gli allevatori siciliani si interfacceranno con la politica regionale. GAETANO MILINO     

Previous Infrastrutture: Giarrizzo (M5s): “Manutenzione al primo posto. Trovati a Roma 14,6 milioni per ponti, viadotti e strade della provincia di Enna”.
Next Guardia Di Finanza: Visita al Comando Generale del Copasir.