Barrafranca. CULTURA DELLA LEGALITA’. I Carabinieri incontrano i ragazzi degli Istituti Comprensivi San Giovanni Bosco ed Europa.

Barrafranca. CULTURA DELLA LEGALITA’. I Carabinieri incontrano i ragazzi degli Istituti Comprensivi San Giovanni Bosco ed Europa.

Numerosi gli argomenti trattati dalla “Criminalità Organizzata, al Cyberbullismo, la smartphone Addiction, l’uso consapevole dei Social Network, l’uso/abuso di alcol e droghe in età adolescenziale”. Nel rispetto delle rigorose misure contro il Covid, l’Arma dei Carabinieri ha incontrato gli studenti della Scuola Secondaria di I grado degli Istituti ComprensiviSan Giovanni Bosco ed Europa di Barrafranca. I Dirigenti Scolastici Dottoresse Nadia Rizzo e Maria Filippa Amaradio e lo staff di insegnanti hanno promossole lezioni di concerto con il Comandante della Compagnia di Piazza Armerina, Capitano Emanuele Grio.Lo scopo degli incontri è stato quello di promuovere la cultura della legalità e l’educazione Civica, il rispetto delle regole, la conoscenza di base delle prescrizioni, degli obblighi, dei divieti che costituiscono il perno fondamentale della vita in comunità, specialmente in ambito scolastico. Le tematiche trattate sono state tante, dalla presenza della criminalità organizzata nel territorio ennese, al Cyberbullismo, alla nuova dipendenza dei ragazzi dagli Smartphone e dai Social Network (cd. Smartphone/Social Addiction) e l’uso/abuso di alcol e sostanze stupefacenti da parte degli adolescenti. Nel corso degli incontri,l’Ufficiale dell’Arma ha spiegato ai ragazzi cosa fosse la mafia e gli interessi illegali che questa persegue, i compiti delle Forze dell’Ordine, impegnate quotidianamente nel contrasto alla criminalità comune ed organizzata, ha illustrato il ruolo fondamentale svolto dalla scuola, per sconfiggere l’ignoranza ed allargare gli orizzonti dei ragazzi aiutandoli realizzare i loro sogni e dalla famiglia che deve abituare i ragazzi al rispetto delle regole ed al rispetto verso gli altri. I ragazzi,interessati dagli argomenti trattati, hanno posto numerose domande che hanno interessato argomenti di strettissima attualità di cronaca ed hanno chiesto consigli per evitare i pericoli che si celano dietro l’utilizzo della rete internet.  Le curiosità si sono poi estese sulla “professione” del Carabiniere: sono state, infatti, illustrate anche le modalità di accesso all’Arma dei Carabinieri e le sue funzioni. GAETANO MILINO

Previous BARRAFRANCA. “Ddi nni scansi e liberi”.
Next Annuncio servizi funerari agenzia G.B.G. sig. Perri Giuseppe di anni 47