BARRAFRANCA. Il professore Alessandro Geraci esce con un nuovo libro.

BARRAFRANCA. Il professore Alessandro Geraci esce con un nuovo libro.

BARRAFRANCA. L’opera è intitolata “La coperta di seta”. Il volume, 240 pagine, Casa Editrice Indipendent Publisher, costa 15,00 euro e si può comprare nelle cartolibrerie di Barrafranca o su Amazon. Alessandro Geraci, nato a Barrafranca nel 1946, è sposato con la professoressa Angela Astuto. Laureato in Lettere Classiche presso l’Università di Catania, ha collaborato con il Dipartimento di Glottologia e Dialettologia dell’Ateneo catanese con ricerche sul dialetto barrese utilizzate nella pubblicazione del “Vocabolario Siciliano” del professore Giorgio Piccitto. Negli anni Settanta, Alessandro Geraci è stato impegnato in politica dove ha ricoperto diverse cariche istituzionali e di partito. Il professore Geraci ha insegnato Lettere alle Scuole Medie e Italiano e Latino presso il Liceo Scientifico “Giovanni Falcone” di Barrafranca fino agli Anni Novanta. Nell’ultimo decennio della sua attività, ha ricoperto il ruolo di Dirigente Scolastico in Scuole Professionali e Licei della Provincia di Enna. “La coperta di seta” è la quarta sua opera in ordine di tempo. Nel 2017 ha pubblicato il volume “Proverbi per un anno”, saggio sui proverbi siciliani con commenti, analisi e riferimenti storici, religiosi e letterari e corredato del primo dizionario di termini del suo paese natale. Nel 2019 ha pubblicato il romanzo “Il colore dei Ricordi”. Nel 2021 la raccolta di poesie “Canti di Vita”. Nell’ultima sua fatica letteraria, “La coperta di seta”, Alessandro Geraci ha trattato molte tematiche della vita moderna che, sicuramente, potranno interessare anche i giovani di oggi, pur essendo le vicende narrate ambientate negli Anni Sessanta. L’amicizia, il rapporto genitori e figli, il matrimonio con tutti gli annessi e connessi, la nascita dei figli, il rapporto con la maternità il dolore, la sofferenza, le difficoltà della vita, il rapporto con Dio, le vicende familiari, la solitudine, l’amore, la speranza. “Ho cercato di affrontare questi temi – afferma l’autore – con molta umiltà, profonda umanità e sensibilità ed ho descritto i personaggi nello scorrere della loro vita senza giudicarli”. “Mi sono servito – conclude il professore Alessandro Geraci – dell’esperienza che mi ha guidato nella narrazione di fatti realmente accaduti anche se edulcorati dall’evidente trasposizione fantastica”. Mariolina, la protagonista del romanzo, giovane, bella e moderna, conduce il lettore, attraverso le sue alterne vicissitudini, come in un romanzo giallo, verso il finale che chiude, in una maniera forte e accentuata, l’alternarsi delle sue vicende”. GAETANO MILINO                

Previous Pietraperzia. Misura cautelare del divieto di avvicinamento ai luoghi abitualmente frequentati da due giovani fratelli.
Next GDF CATANIA.“Operazione Pecunia Portuum”. Frode nelle pubbliche forniture per l’esecuzione di lavori pubblici in provincia di Catania. Eseguite 6 misure cautelari nei confronti di pubblici ufficiali e imprenditori.