ENNA. L’Associazione Luciano Lama Ong: presenta il progetto “Orfanotrofi In Rete”.

ENNA. L’Associazione Luciano Lama Ong: presenta il progetto “Orfanotrofi In Rete”.

ENNA In attesa di poter riprendere con l’attività fuori dai confini nazionali “in presenza” e quindi in particolare con la ripresa delle accoglienze dei bambini bosniaci e con l’avvio di quelle in Saharawi, l’attività umanitaria dell’Associazione Ong Luciano Lama presieduta da Michele Sabatino non si ferma. Dal 19 al 23 dicembre sarà infatti presente ai Mercatini di Natale promossi dalla Cna alla Galleria Civica di Enna dove avrà a disposizione uno spazio informativo per fare conoscere attraverso i propri volontari l’attività svolta. Inoltre saranno messi in vendita dei gadget ed il cui ricavato servirà per il mantenimento della stessa organizzazione. Dal 20 al 21 dicembre invece nei locali dell’associazione in via Civiltà del Lavoro a Enna bassa la distribuzione di generi di prima necessità a famiglie indigenti nell’ambito di un progetto di carattere sociale finanziato dal Ministero per le Politiche sociali in collaborazione con il Comitato di Caltanissetta della Croce Rossa. Ma il momento più importante per questo mese di dicembre sarà senza dubbio l’incontro di presentazione online del 22 dicembre del progetto “Orfanotrofi in Rete” promosso dall’Associazione Ong Luciano Lama e rivolto da una serie di Orfanotrofi della Bosnia Erzegovina delle città di Banja Luka, Turija, Zenica, Mostar e Vares, con cui la stessa associazione collabora da decenni e che vede come partner il sindacato dell’educazione, Scienza e Cultura della Repubblica Serba di Bosnia Erzegovina. L’obiettivo che si propone il progetto è di creare una rete tra gli orfanotrofi partner del progetto e di mantenere vivo il rapporto tra bambini e famiglie nonostante il periodo legato alla pandemia, nonché creare altresì una rete tra le famiglie accoglienti. I beneficiari sono infatti i minori degli istituti, aventi un’età compresa tra i 6 e i 17 anni, le famiglie delle regioni della Sicilia. Calabria. Sardegna, Molise. Campania, Abruzzo e Lombardia che hanno partecipato al programma di accoglienza e il personale degli orfanotrofi. “Comprendiamo che in questi ultimi due anni per tante famiglie ospitanti riuscire a mantenere i rapporti con i bambini che hanno ospitato non è stato affatto facile – commenta il Presidente dell’Associazione Ong Luciano Lama Michele Sabatino – e proprio per questo motivo in attesa di poter riprendere regolarmente con la nostra attività vogliamo fornire tutte le opportunità per poter mantenere i rapporti tra famiglie e bambini”. GAETANO MILINO

Previous PIETRAPERZIA. Atmosfera di Natale in diverse strade del paese
Next PIETRAPERZIA. Continuano ad aumentare i positivi al Covid 19. L’ultimo report riporta 55 casi.