COMUNICATO STAMPA. XIII Giornata Nazionale AVO “l’albero che resiste rifiorisce”

COMUNICATO STAMPA. XIII Giornata Nazionale AVO “l’albero che resiste rifiorisce”

AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) “Adotta un’aiuola” presso l’Ospedale Umberto I di Enna

Celebrata domenica 24 ottobre, la XIII Giornata Nazionale dell’AVO (Associazione Volontari Ospedalieri) “l’albero che resiste rifiorisceper raccontare e far conoscere il lavoro di migliaia di volontari che, ogni giorno, in tutta Italia, rinnovano il proprio impegno costante e gratuito accanto ai pazienti e ai loro familiari negli ospedali, nelle RSA, negli hospices e nei centri diurni per disabili e per malati psichiatrici.

Anche quest’anno, purtroppo, a causa dell’emergenza covid-19 i volontari non hanno potuto fare ingresso all’ospedale per ragioni di sicurezza, ma hanno comunque deciso di festeggiare la loro giornata per ricordare a sè stessi e agli altri che loro ci sono, che ci saranno sempre per portare il loro contributo fatto di amore e voglia di stare accanto al prossimo. E, quest’anno, hanno deciso di farlo adottando un’aiuola alla presenza di rappresentanti dell’Asp, politici e associazionistici del volontariato i quali, nonostante il brutto tempo, hanno presenziato a questo importante momento.

“In questo particolare e difficile momento – afferma Alice Amico, Presidente AVO Enna – noi volontari ci troviamo, nostro malgrado, lontani dagli ammalati, fuori da quelle corsie e da quelle stanze che, soprattutto in questo momento, avrebbero bisogno di conforto e sostegno. Abbiamo pensato quindi di dare vita a un progetto che potrebbe tradursi in un modo diverso di stare accanto allo spirito dell’ammalato. Il progetto prende il nome di “Adotta un’aiuola” e nasce per dare la possibilità ai degenti di guardare fuori dalla finestra della loro stanza ospedaliera e godere della piacevole visione del verde e di fiori”.

Quella dell’Avo è la prima aiuola adottata, ma è una partenza che farà da apripista per tutte le altre associazioni, ditte e/o privati disposti a prendersi cura, ciascuno, di un’aiuola, identificandola con specifico nome.

“AVO Enna non si ferma, – conclude Amico – pur restando fuori dalla porta, vuole a tutti costi dire che noi ci siamo, siamo qui fuori e stiamo solo aspettando che si aprano le porte per riportare l’affetto, il sorriso, la vicinanza, l’amore e la gentilezza di cui siamo capaci”.

Enna, 1novembre 2021                                                                                         Alice Amico

                                                                                                                      Presidente AVO Enna

Previous ENNA. Orlando Pallamano Haenna sconfitta casalinga contro il Lanzara che brucia.
Next ASP Enna. Vaccinazione di prossimità in otto Comuni della provincia di Enna