PIETRAPERZIA. Covid 19. Sono 70 i positivi in paese (- 5 rispetto a due giorni fa).

PIETRAPERZIA. Covid 19. Sono 70 i positivi in paese (- 5 rispetto a due giorni fa).

PIETRAPERZIA. Il picco, a Pietraperzia, si era raggiunto l’11 aprile 2021 con 75 positivi. Intanto il sindaco Salvuccio Messina ha comunicato i dati dei 70 positivi anche alla Prefettura di Enna e alla Presidenza della Regione Sicilia. Per quanto riguarda l’eventuale permanenza di Pietraperzia in zona rossa, ci sono alte possibilità che ci rimanga ancora. Infatti, secondo le regole, si finisce automaticamente in zona rossa al raggiungimento di 250 casi di positivi su 100 mila abitanti. Pietraperzia, secondo tali calcoli e facendo i dovuti rapporti, per uscire dalla zona rossa non deve superare i diciotto positivi. Per l’eventuale riapertura delle scuole ancora non si hanno notizie. Si aspettano comunicazioni dalla Regione Sicilia e il parere dell’Asp 4 di Enna, Intanto oggi sono state sottoposte a tampone alcune classi delle scuole cittadine. Lo screening, per altre classi, continuerà anche nei prossimi giorni. Intanto il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina dichiara: “Informiamo la cittadinanza che, già da ieri 12 aprile 2021, il numero dei positivi comincia, seppure a piccoli passi, a diminuire”. “Tuttavia – continua il sindaco Salvuccio Messina – non dobbiamo abbassare la guardia e dobbiamo mantenere alta l’attenzione con il rigoroso rispetto delle misure anticovid tra cui l’uso delle mascherine e uscire di casa il meno possibile. Questa è una fase molto importante e delicata. Non vorrei che si approfittasse della leggera diminuzione del numero di positivi per abbassare l’attenzione”. “Sono stato in contatto con l’Asp 4 di Enna – dice ancora il sindaco Salvuccio Messina –  perché dovranno decidere se prolungare il periodo di zona rossa per Pietraperzia considerato che il nostro comune è zona rossa quantomeno fino al 14 aprile e quindi tutto domani”. Il primo cittadino di Pietraperzia dice ancora: “Mi corre l’obbligo di informare Asp 4 di Enna, Prefettura di Enna e Presidenza della Regione Sicilia che, ad oggi, il numero di positivi è di 70 unità e quindi la Regione valuterà, insieme all’Asp, la situazione. Io penso che la zona rossa continuerà ancora per una settimana, dieci giorni ma non sta a noi, come Comune, decidere ma questo spetta agli organi competenti che sono l’Asp e la Presidenza della Regione Sicilia. Io ho già informato l’Asp, la prefettura di Enna e la Presidenza della Regione Sicilia. Ora aspettiamo di sapere se verrà prolungata la zona rossa, ma mi pare che si vada verso la proroga”. Il sindaco di Pietraperzia Salvuccio Messina aggiunge: “Pietraperzia era stata dichiarata zona rossa a fronte di 38 casi positivi, ora siamo a 70 e quindi è molto probabile che la zona rossa per Pietraperzia rimarrà ancora per qualche tempo e comunque fino a quando i numeri non si abbasseranno fino ai valori previsti dalla normativa vigente”. Il sindaco Salvuccio Messina dice ancora: “Io mi auguro che il numero dei positivi continui a scendere ma dobbiamo considerare che debbono passare 14 giorni dai tamponi precedenti, visto che ci sono diversi casi di variante inglese, e quindi si potrebbe arrivare, per avere i primi risultati positivi, al 20 di aprile. Siccome a Pietraperzia risultano diversi casi di variante inglese, per cominciare a vedere qualche risultato si potrebbe parlare proprio dal 20 aprile in poi. Ancora siamo con il fiato sospeso”. E conclude: “Per l’eventuale mantenimento della chiusura delle scuole ce lo dirà la presidenza della Regione Sicilia con la prossima ordinanza”. GAETANO MILINO               

Previous ENNA. VISITA DEL COMANDANTE INTERREGIONALE DEI CARABINIERI, GENERALE CORPO D’ARMATA GIANFRANCO CAVALLO
Next Piazza Armerina – Barrafranca e Pietraperzia. Elevate numerose sanzioni in violazione delle norme finalizzate al contenimento dei contagi da Covid-19.