PIETRAPERZIA. Continua la querelle sul taglio dei pini. Interviene il sindaco Salvuccio Messina

PIETRAPERZIA. Continua la querelle sul taglio dei pini. Interviene il sindaco Salvuccio Messina

Il primo cittadino di Pietraperzia su facebook comune di Pietraperzia scrive: “Ancora a proposito del taglio degli alberi …Non avremmo più voluto spendere altre parole su una vicenda che alla luce degli avvenimenti tragici che stiamo vivendo anche nel nostro paese sembra veramente risibile, ma i fatti accaduti in questi giorni non possono passare sotto silenzio e meritano la giusta attenzione”. “Quanto accaduto alcuni giorni fa al vice Sindaco Angelo Vullo – scrive ancora il sindaco Salvuccio Messina – fatto oggetto di un deplorevole attacco mentre nelle sue funzioni istituzionali sovrintendeva ai lavori del taglio di alcuni alberi merita tutta la nostra condanna che esprimiamo con forza nei confronti dell’autore di tale inqualificabile comportamento al pari di come esprimiamo tutta la nostra solidarietà al vice sindaco Vullo reo solo di avere svolto il suo compito istituzionale al servizio della collettività pietrina”. Il primo cittadino di Pietraperzia aggiunge: “Il dibattito politico e le opinioni dei cittadini legittimamente espresse non riteniamo possano trascendere in comportamenti da codice penale che si sappia non tollereremo e perseguiremo nelle opportune sedi”. Il sindaco Salvuccio Messina conclude: “L’amministrazione comunale da me presieduta, la giunta e la maggioranza consiliare che la sostiene sono ben liete di accogliere le proposte ed i suggerimenti che dovessero provenire dalla collettività amministrata, ma sia chiaro non tollererà atti di prevaricazione espressi nelle forme sopradette. Invitiamo quindi tutti ad abbassare i toni dando priorità alle problematiche della salute pubblica veramente importanti in questi tempi difficili. GAETANO MILINO

Previous BARRAFRANCA. Misure di contenimento del Covid 19. Ulteriore ordinanza del sindaco Fabio Accardi.
Next LA POLIZIA DI STATO DI ENNA CELEBRA IL 169° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE.