PIAZZA ARMERINA. I Carabinieri della Compagnia di Piazza Armerina regalano un sorriso ai bambini ricoverati presso il reparto Pediatria dell’Ospedale Michele Chiello della città dei mosaici.

PIAZZA ARMERINA. I Carabinieri della Compagnia di Piazza Armerina regalano un sorriso ai bambini ricoverati presso il reparto Pediatria dell’Ospedale Michele Chiello della città dei mosaici.

PIAZZA ARMERINA.  In occasione delle festività natalizie, i militari della Compagnia della città dei mosaici, hanno fatto visita ai bambini ricoverati presso il reparto “Pediatria” del locale Ospedale “Michele Chiello”. I Carabinieri sono stati ricevuti dalla Dottoressa Anna Farruggio, Direttrice Unità Operativa Complessa – Area Sud, dalla Dottoressa Maria Rosaria Politi, Dirigente Medico del Presidio Ospedaliero, dal Dottore Michele Crescimanno, Dirigente Amministrativo dei Presidi Ospedalieri e dalla Dottoressa Aurora Chiaramonte, responsabile del Reparto, e dal personale sanitario in servizio. L’incontro ha coinvolto sia i bambini che dovevano ricevere cure ambulatoriali sia quelli ricoverati, tutti contenti per questa gradita sorpresa. Per i piccoli pazienti Babbo Natale ha assunto le sembianze di un Carabiniere ricevendo in dono, con grande entusiasmo, il calendario “Carabinierando 2021”, giochi, testi da colorare, pennarelli, album, colori ed una casetta che andrà ad arredare la sala giochi annessa al reparto di “Pediatria”. L’iniziativa, concordata con la Direzione Sanitaria dell’Ospedale, ha riscosso unanime plauso da parte di tutto il personale sanitario presente e dei genitori dei piccoli pazienti. La giornata che i Carabinieri hanno trascorso in corsia, oltre a donare sorrisie svaghi ai bimbi, si è rivelata anche un momento d’ emozione per i Militare che, a loro volta, hanno ricevuto in dono, dai piccoli pazienti, l’insegnamento di coraggio e forza nell’affrontare le situazioni. Ancor una volta l’Arma dei Carabinieri, sempre nel rispetto delle norme sanitarie vigenti in materia di diffusione del virus “Covid-19”, ha dimostrato la Sua sensibilità e vicinanza nel sociale sperando di aver donato non solo giochi ma soprattutto momenti di spensieratezza e serenità,  alleviare situazioni di difficoltà e sofferenza, ai bimbi, ai loro genitori ed al personale sanitario. GAETANO MILINO

Previous Enna. Questura, il bilancio operativo per il 2020
Next ROMA. Manovra, Giarrizzo: “Altri 10 milioni alle ex province siciliane per ulteriore abbattimento del prelievo forzoso dal 2021, fondi anche alla provincia di Enna”.