BARRAFRANCA. Commissione di indagine prefettizia: facciamo chiarezza”.

BARRAFRANCA. Commissione di indagine prefettizia: facciamo chiarezza”.

BARRAFRANCA. Lo dicono i tre ex consiglieri comunali 5 Stelle Katia Baglio, Jasmin Barresi e Sandro També. “In merito alle dichiarazioni rilasciate dal sindaco a Radioluce circa l’insediamento della commissione di accesso, giova precisare che l’arrivo della stessa NULLA ha a che vedere con le dimissioni dei 12 consiglieri comunali”. L’iter amministrativo avviato dal Prefetto si legge nello steso comunicato dei penta stellati barresi – infatti consegue alle indagini svolte nell’ambito dell’operazione Ultra che ha coinvolto il sindaco Accardi, destinatario di un avviso di garanzia per tentata corruzione con l’aggravante mafiosa”: “Trattasi – scrivono ancora Katia Baglio, Jasmin Barresi e Sandro També – di un’attività istruttoria finalizzata a verificare l’esistenza di elementi concreti, univoci e rilevanti su collegamenti con la criminalità organizzata di tipo mafioso degli amministratori locali, oppure forme di condizionamento degli stessi tali da incidere negativamente sulla funzionalità degli organi elettivi. Gli elementi raccolti servono a fondare un’eventuale proposta di scioglimento dell’Ente”. “Le dimissioni collettive dei consiglieri comunali – concludono Katia Baglio, Jasmin Barresi e Sandro També – comporterà la nomina di un commissario straordinario con Decreto del Presidente della Regione su proposta dell’Assessore regionale per gli Enti Locali”. GAETANO MILINO

Previous BARRAFRANCA. Covid 19. Raccomandazioni dal sindaco Fabio Accardi
Next PIETRAPERZIA. La Polizia di Stato di Enna notifica a un medico il provvedimento di sospensione dall’esercizio dell’attività professionale per 12 mesi.