Nozze d’oro per i coniugi Branciforte

Si sposarono il 6 giugno del 1970 ma con l'emergenza hanno posticipato la data ad un mese esatto

Giuseppe Branciforte e Anna Mastrandrea raggiungono il traguardo di 50 anni di vita coniugale. A distanza di un mese e a causa dell’emergenza Covid 19 i coniugi sono stati costretti a posticipare i festeggiamenti delle nozze d’oro con tutti i propri familiari. E’ arrivato l’atteso giorno per festeggiare la ricorrenza del lontano 6 giugno 1970. Ad officiare mezzo secolo fa, nella chiesa Madre il matrimonio fu don Giuseppe Bonfirraro. Dopo la cerimonia i novelli sposi percorsero (come era usanza), la via a piedi e festeggiarono con un pranzo realizzato per l’occasione in un noto locale con danze allietate da una nota band musicale di allora, “ I fulmini”. Stamattina alle ore 11 i coniugi in chiesa Madre, alla presenza di don Giacomo Zangara, rinnoveranno le promesse matrimoniali. “ Festeggiamo le nozze d’oro – affermano i coniugi – ricordando tanti momenti della vita coniugale con la gioia più bella che è stata la nascita dei tre figli, l’unione con i rispettivi mariti e moglie e poi quella dei nostri bei nipoti. Un grazie a tutti loro”. Giuseppe, 73 anni in pensione mentre Anna, 67 anni casalinga hanno compensato i loro tanti sacrifici con la gioia di avere avuto il dono più prezioso di tre figli: la primogenita MariaStella sposata con Ignazio Giuseppe Barbagallo; Salvatore sposato con Maria Catena Costa e infine Angela Elisa sposata con Nino Caccamo. Alla gioia dei figli si aggiunge quella di 4 nipoti: Yuri e Ileana, Mattia Salvatore, e, infine, l’ultima arrivata di cinque mesi, Vittoria.

 

 

 

 

 

Previous PIETRAPERZIA. Cinquanta crostate artigianali a medici ed operatori sanitari dell’ospedale ASST “Papa Giovanni XXIII” di Bergamo.
Next PIETRAPERZIA. Cicloamatori barresi e pietrini assieme in ricordo del pietrino Pino Messina.