PIETRAPERZIA. Ripartiti i lavori sulla statale 640 Dir Pietraperzia Caltanissetta.

 PIETRAPERZIA. Erano stati  sospesi per la pausa da Covid 19. Ne dà notizia – con un post su facebook comune di Pietraperzia il sindaco Antonio Bevilacqua”. Questo quanto si legge nello stesso post: “Facciamo il punto sulla SS 640 Dir (strada per Caltanissetta). Lunedì siamo stati in videoconferenza con Regione e ANAS e giovedì siamo scesi nel cantiere. Infatti, dopo lo STOP causato dal coronavirus, da qualche giorno sono ripartiti a pieno regime i lavori”. “Al lavoro – si legge nello stesso post – abbiamo trovato non solo la ditta che sta realizzando le trincee drenanti (che servono a contenere la frana), ma anche altre 2 ditte che stanno effettuando dei controlli approfonditi sui pozzi dei piloni (ogni pilone del viadotto è cavo e le fondazioni scendono per circa 20 metri e sono ispezionabili). Mercoledì sempre in videoconferenza e con la partecipazione del Vice Ministro Giancarlo Cancelleri capiremo a che punto è il progetto definitivo per la riapertura della strada”. Intanto il sindaco Antonio Bevilacqua dichiara: “Finalmente, dopo la pausa obbligata dovuta all’emergenza sanitaria e ai provvedimenti del Governo che hanno impedito e bloccato la prosecuzione dei lavori nel cantiere della 640 così come tutte le altre opere pubbliche in Italia, sono ripartiti a pieno regime gli interventi per quanto riguarda la sistemazione del viadotto”. “Sin da subito – aggiunge il sindaco Antonio Bevilacqua – abbiamo sentito i responsabili Anas che, a loro volta, hanno fatto pressione sulle ditte e sul progettista per l’intervento finale sul viadotto e, oltre che sulla ditta al lavoro sulle trincee, (al riguardo, la settimana prossima concluderanno i lavori)  e hanno ripreso gli interventi anche le ditte che hanno fatto le verifiche sui piloni che vediamo in superficie ma anche sulla parte dei piloni interrati per una profondità di circa venti metri. Tutti questi venti  metri sono ispezionabili. Ci sono delle verifiche, in parte completate e in parte in via di completamento, in maniera tale, finalmente, da avere chiara la portata dell’intervento finale e, soprattutto, i tempi per la riapertura del viadotto”. Il sindaco Antonio Bevilacqua continua: “Siamo fiduciosi che, anche grazie all’interessamento del viceministro Giancarlo Cancelleri, dell’assessore regionale Marco Falcone e degli stessi vertici Anas Sicilia che stanno pressando                 e premendo le ditte e il progettista per fare in fretta. Siamo fiduciosi che tutto questo impegno porterà ad avere, nel più bere tempo possibile, i tempi di riapertura del viadotto e, soprattutto, la certezza dell’intervento”. Il sindaco Antonio Bevilacqua dice ancora: “Un incontro doveva essere fissato per domani, mercoledì 27 maggio 2020 in videoconferenza. Probabilmente riusciremo, invece, a farlo di presenza e, quindi, soltanto per questo,  possiamo rimandarlo di una settimana, a mercoledì prossimo 3 giugno. In quella sede ci chiariremo ulteriormente le idee e sarà nostra cura darne comunicazione”. Il sindaco Antonio Bevilacqua conclude: “I lavori sono ripartiti e siamo fiduciosi sul fatto che,  a breve, riusciremo a sapere quando questa strada potrà essere riaperta”. La statale 640 Dir era stata chiusa al traffico il 2 novembre 2018 a causa del cedimento di un giunto sul viadotto Villano I. Da quel giorno il traffico si è riversato interamente sulla statale 560 Pietraperzia Capodarso con allungamento della strada per circa dieci chilomenti e dei tempi di percorrenza di una ventina di minuti “supplementari”. GAETANO MILINO

Previous Barrafranca. "Basta menzogne ed ipocrisia", così il gruppo di FI Giovanni Patti e Michela Strazzante
Next PIETRAPERZIA. È tornata potabile l’acqua in piazza Matteotti. Per via Verdi bisogna ancora aspettare.