Barrafranca. Fase 2, riparte in versione ridotta il mercato settimanale, “Prove tecniche di normalità”

Barrafranca. Con ordinanza del sindaco Fabio Accardi, la n° 18 del 22 maggio 2020,  si  è autorizzata la riapertura, per ora, parziale del mercato settimanale solo per i generi alimentari e i prodotti floro-vivaistici a partire dalla giornata del 23/05/2020 e per ogni sabato fino a nuova ordinanza, con allocazione lungo il Viale della Repubblica lato sinistro a salire, tratto compreso tra la Via Sardegna e la Via Ferreri Grazia. Ad organizzare il posizionamento degli operatori commerciali delle varie postazioni ci ha pensato la polizia municipale, presente per tutto il periodo di svolgimento del mercato.

Un’ordinanza tanto attesa dai commercianti che vedono, nella riapertura del tradizionale mercato settimanale, uno spiraglio per il futuro seriamente compromesso dalla pandemia ancora in corso, della propria attività, che nella maggioranza dei casi rappresenta l’unico mezzo di sostentamento per tutta la famiglia. Ma la novità dettata dalle norme da rispettare in materia di distanziamento è stata la disposizione delle bancarelle su uno dei lati delle strade interessate creando in questo modo più spazio per gli acquirenti e favorendo appunto il distanziamento sociale, questa nuova disposizione a molti è piaciuta, secondo alcuni, potrebbe essere valida anche in futuro magari utilizzando altre strade adiacenti, resta il fatto che ad oggi non si sa fino a quando durerà tale situazione, i risultati dei contagi in Sicilia sono altamente incoraggianti, prossimi allo zero, per cui si potrebbe già programmare un allargamento del mercato alle altre attività commerciali oggi non presenti con tutte le precauzioni del caso. Va detto che l’apertura parziale rappresenta sicuramente un test per poter avere contezza  del grado di affidabilità dell’intero sistema prima di portarlo a pieno regime. Alla fine il risultato è stato più che positivo, si potrebbe dire sorprendente, i cittadini hanno risposto benissimo con compostezza e rispettando il distanziamento, indossando tutti indistintamente mascherine e in molti casi anche i guanti, il tutto con il controllo della polizia municipale presente durante la mattinata. certamente c’è ancora molto da fare ma la strada imboccata è quella giusta.

Giornata molto importante per gli operatori, essere presenti  sul proprio posto di lavoro a rimontare la bancarella ” Per me significa ripartenza e fiducia per il futuro, con difficoltà ma almeno ripartiamo, stavo cominciando a disperarmi la mia famiglia soffriva” afferma uno di loro.  “Finalmente, mi mancava” ci dice una ragazza con le buste della spesa “già risentire gli odori del mercato, rivedere tanta gente in giro mi fa sperare, siamo stati depressi in questi mesi ed ora speriamo che vada tutto bene e che il mercato ritorni quello di una volta”.

Previous ROMA. Dimissioni in blocco del Comitato Scientifico in Sicilia. Giarrizzo (M5s): “Prima li nominano e poi? Scelte incomprensibili quelle della Regione Siciliana e dell’assessorato della Salute”.
Next Barrafranca. Cantieri per 175.000€, 35 unità lavorative, due le strade interessate