BARRAFRANCA. Convocazione Commissioni consiliari II e III  per lunedì  11/05/2020 ore 15:30.

BARRAFRANCA. Convocazione Commissioni consiliari II e III  per lunedì  11/05/2020 ore 15:30.

BARRAFRANCA. Misure  e provvedimenti da adottare per la  fase 2 dell’emergenza Covid-19 – verifica delle misure ad oggi  adottate. L’invito è arrivato dal consigliere comunale 5 Stelle, presidente della II e III commissione consiliare. La riunione si terrà nella sala monsignor Cravotta di piazza Fratelli Messina. Il documento indirizzato al sindaco Fabio Accardi e alla segreteria della 2a  e 3a  commissione consiliare. Altri destinatari della convocazione sono i componenti della seconda commissione Alessandro També, Giuseppe Vetriolo, Stella Strazzanti, Giuseppe Ferrigno e Kevin Cumia. La convocazione inviata pure ai componenti della 3ª Commissione consiliare Vanessa Alessi Batù, Salvatore Cumia, Giuseppe Ferrigno, Alessandro Tambè e Calogero Zuccalà. Destinatari della convocazione anche gli assessori comunali al Bilancio Giuseppe Barbagallo,  ai Servizi Sociali Stella Arena, alle Attività Produttive Giuseppe Aiello e ai responsabili dei Settori Comunmali I, II e III Giuseppina Cresicmanna, Eugenio Diliberto e Anna Schirò oltre che alla comandante di Polizia Locale Maria Costa.  Invitati pure i capigruppo consiliari Alessandro Tambe’, Fabrizio Ferrigno, Calogero Zuccalà, Kevin Cumia, Giuseppe Ferrigno, Michela Strazzante, Salvatore Cumia. Alla riunione di lunedì 11 maggio sono stati invitati anche il Direttore provinciale Confcommercio, Giuanluca Speranza, e il delegato Confcommercio provinciale per operatori ambulanti Filippo Villareale oltre che il  direttore provinciale della Confersercenti, Santo Livolsi, il Delegato Confcommercio Locale, Emilio També. Invitati pure il direttore della CNA provinciale Stefano Rizzo, il direttore Provinciale della Confartigianato, Angela Maccarrone e per conoscenza le presidenti della   I   e della  IV  Commissione Consiliare, Danila Flamma e Michela Strazzante. La convocazione inviata pure al presidente del consiglio comunale Giovanni Di Dio e alla segretaria comunale Anna Giunta. Diversi gli argomenti da trattare tra cui Riconoscimento dei requisiti di necessità e urgenza della seduta; Audizione del sindaco in merito a tutti i provvedimenti, di competenza delle due commissioni consiliari, che ha adottato sino ad ora, e individuazione di proposte e soluzioni per affrontare al meglio la fase 2 che decorre a far data dal 04/05/2020. Altri punti da trattare  Programmazione di interventi sistematici di pulizia e sanificazione delle strade, piazze e degli ambienti e uffici pubblici; Predisposizione di linee guida da distribuire a tutti gli operatori economici del nostro Comune che esplicitino le procedure e le norme igienico/sanitarie da adottare, di sanificazione degli ambienti e di rispetto delle diposizioni di distanziamento sociale; Previsione di orari di apertura delle attività già autorizzate (e di quelle che man mano lo saranno) che non sia compresse nell’arco della giornata in modo da permettere il rispetto delle norme di distanziamento sociale necessario e utile più che mai nelle fasi dell’emergenza che ci ritorviamo a vivere dal 04/05/2020; Previa consultazione delle associazioni di categoria, e tenuto conto del basso livello di contagi avutosi nel nostro territorio comunale, previsione di un calendario di aperture delle attività economiche (mercato settimanale compreso) più ravvicinato rispetto a quello individuato dai DPCM e dagli altri provvedimenti nazionali, facendosi promotori di specifica istanza, ove opportuno e necessario,  presso la prefettura e/o la regione e/o il governo nazionale; Individuazione di misure fiscali/economiche/finanziarie idonee a  rilanciare l’economia locale, ridurre, sospendere e/o rateizzare le principali imposte di competenza comunale  ridurre/azzerare la tassa di occupazione del suolo pubblico per i settori che sono stati maggiormente danneggiati dall’emergenza Covid-19; Verifica delle modalità di assegnazione dei buoni spesa  e loro gestione.  Verifica delle misure sin’ora adottate in favore di quel vario mondo di persone che hanno avuto gravi problemi di liquidità a seguito dell’emergenza Covid-19 (titolari di attività sospese a seguito dei vari provvedimenti emergenziali di sospensione delle attività, precari, persone che hanno vari forme di disagio economico e di bisogno e che hanno visto peggiorare ancor di più le loro già condizioni economiche) . SPECIFICA DELLE MODALITA’ OPERATIVE: La seduta sarà in modalità “videoconferenza” sia per gli invitati fuori sede, che potranno evitare di essere presenti nella Sala Monsignor Cravotta, sia per quanti saranno presenti in aula. Comunico sin da ora, per quanti parteciperanno “in presenza”, che saranno predisposte tutte le misure per il rispetto delle norme igienico-sanitarie e di distanziamento sociale. La scelta della sala Monsignor Cravotta, per le caratteristiche e la grandezza dell’aula, garantisce  ampiamente la possibilità di rispettare le norme di  distanziamento sociale richieste in questa fase. E’ richiesto ai partecipanti “in presenza” di munirsi di mascherine e guanti. Si comunica altresì che è fondamentale per tutti coloro che prenderanno parte alla riunione nella modalità “in presenza” di venire dotati del proprio smartphone/tablet (o altro device) e cuffie. A tutti i componenti delle commissioni e a tutti gli invitati alla seduta sarà fornito un link che sarà inviato alla e-mail istituzionale e che permetterà il collegamento all’aula virtuale “commissione consiliare”, partecipare alla seduta, intervenire, interagire con tutti i partecipanti e contribuire ai lavori della stessa. La richiesta di convocazione delle commissioni consiliari tenuto conto delle grandi difficoltà economico-finanziarie che l’emergenza“Covid-19 ha provocato nel tessuto economico e sociale della nostra comunità e dell’esigenza, ormai improcastinabile, di adottare provvedimenti idonei ad andare incontro a tutte le attività commerciali, artigianali e/o professionali che hanno visto gravemente indebolita(e in alcuni casi totalmente compromessa) la loro capacità di affrontare gli impegni finanziari di qualsiasi genere, nonchè i pagamenti delle imposte e tasse comunali. La convocazione delle commissioni consiliari  anche sulla scorta  dei vari provvedimenti nazionali e regionali in materia di emergenza Covid-19 e le varie misure in materia di protezione civile, sanitaria e in ambito economico-fiscale-finanziario assunte (e/o in via di emanazione) a seguito dell’emergenza Covid-19. Un’altra motivazione  “Considerata l’esigenza di poter programmare e avviare in tempi brevi, anche nel nostro Comune, la fase due dell’emergenza Covid-19 e dunque procedere alla graduale apertura delle attività ancora sospese, nonché il ritorno progressivo alla normalità Ritenendo fondamentale che tale programmazione veda impegnate le forze politiche, il Consiglio comunale che rappresenta l’intera città e le commissioni consiliari che sono un’articolazione importante dello stesso Consiglio comunale”. GAETANO MILINO

Previous Barrafranca. V Domenica di Pasqua, le riflessioni di Don Salvatore Cumia
Next BARRAFRANCA. Complici dell’illegalità… no grazie… Lasciali lavorare … Non sono tuoi prigionieri…