BARRAFRANCA. Ancora il coronavirus in versi.

BARRAFRANCA. Ancora il coronavirus in versi.

 BARRAFRANCA. Questa volta a scrivere un testo poetico sulla piaga che sta tormentando il mondo intero è il barrese Pino Tomasello. La poesia, intitolata Girannu casa casa, è in dialetto barrafranchisi. Pino Tomasello originario di Barrafranca, vive dal lontano 1980 ad Enna. Svolge il lavoro di direttore amministrativo all’istituto comprensivo “Edmondo De Amicis” di Enna. Lui di tanto in tanto torna nella sua amata Barrafranca “per curare gli affetti familiari – dice Pino Tomasello – e la mia piccola campagna in contrada Albana”.

Questo il testo integrale della poesia:

Girannu casa casa
‘I ca da na vita ‘ncasa a st’ura un ciaiu saputu mai stari;
‘I ca da na vita unnaiu saputu
quantu cosi ‘nvintari ppì nnesciri di ‘ncasa e iiri fora a naschiari;
‘I ca mi firriu e mi sfirriu
e si m’ffacciu a nuddu viu;
‘I ca sugnu stuffu di canciari e scanciari
un sapinnu cchiu’ cchi taliari;
I’ ca ddu frigoriferu grapu chiudu sempri ppi spizziculiari,
un puzzu fari a meno di pinsari,
ca nni sta speci di guerra un simmu poi o frunti a sparari.
Poi un poco mi rilassu
e taliu ca sugnu misu all’ingrassu;
Dopu ci pinsu ancora
e mi rinnu cuntu ca ie migghiu di stari fora,
Ma dopu ancora,vulinnuci proprio pinsari,
veru è ca ‘ncasa tutti a ma stari
pirchi’ si nisciummu fora nu putimmo ammuccari.
Ma su saziu u’ c’hmma a dari
e ccu tutta sa curuna a ma fari ncinucchiari,
finu a quannu tutti ccu i pidi a ‘ma putiri scacciari,
pirchi un vidummu tutti l’ura di putirini ‘bbrazzari
.
AUTORE: Pino Tomasello

GAETANO MILINO

Previous Barrafranca. DIRETTA S. Messa in Coena Domini Chiesa MAdre
Next PIETRAPERZIA. Ricerche sul patrimonio artistico e monumentale di Pietraperzia.