BARRAFRANCA. Entra nel vivo il Carnevale Barrese 2020.

 BARRAFRANCA. Giunta alla 36ª edizione, le manifestazioni prevedono per il 20 febbraio, Giovedì Grasso, la sfilata delle scolaresche. Il corteo prenderà il via alle ore 15 con sfilata dei gruppi mascherati con il tema “I cartoni si … animano”. Sfilano gli alunni delle scuole di Infanzia, primaria e Secondaria di I grado degli istituti comprensivi “Europa” e “San Giovanni Bosco”. Saranno coinvolti 900 alunni per una giornata di allegria e divertimento. Per organizzare il Carnevale Barrese 2020 si cono susseguiti diversi incontri a partire da settembre 2019. A tali riunioni hanno partecipato i rappresentanti delle scuole, l’Amministrazione municipale e le associazioni. “La collaborazione delle associazioni con le proprie strutture è il valore aggiunto del Carnevale Barrese,  afferma l’assessore Giovanni Patti. “I protagonisti – conclude l’assessore Giovanni Patti – saranno i bambini e a loro vengono trasmesse le tradizioni. Chi vuole divertirsi, ha la possibilità di farlo; tante sorprese ci aspettano per questa edizione del Carnevale Barrese 2020”.  La partenza è fissata da viale della Repubblica. Il corteo sfilerà poi per corso Garibaldi, via Roma, via Umberto e arrivo in piazza Regina Margherita. Collaborano Agesci, Amico Soccorso, Asd Barrese, Avis, Fratres, Gruppo Spettacolo Arcobaleno, i ragazzi delll’Istituto di Istruzione Superiore “Giovanni Falcone”, Italia Giovani, pro Loco, Sedievolanti, Tutti in Sella. Sabato 22 febbraio alle 16 sfilata dei gruppi mascherati per le vie della città con partenza da corso Garibaldi. Domenica 23 febbraio alle ore 9 torneo di calcio c/o Privilege riservato a categorie “Primi Calci” e “Pulcini” organizzato da Asd Barrese. Lo stesso giorno “I Pignatuna”. Si tratta dei dodici mesi oltre che di Re e Regina che declamano le virtù dei dodici mesi dell’anno e, al termine, ognuno rompe il suo contenitore in argilla, i pignatuna, contenenti oggetti e sorprese di vario genere. Si parte alle ore 16 da piazza Fratelli Messina e a cura dell’associazione “Tutti in Sella”. Per il secondo anno consecutivo, i cavalieri dell’associazione ”Tutti in Sella”, saranno nelle scuole cittadine per recitare i dodici mesi dell’anno insieme al Re e alla Regina. Saranno le prove generali proprio per i “Pignatuna” di domenica 23 febbraio. Il calendario del Carnevale Barrese 2020 – organizzato dal Comitato Carnevale e da Giovani Insieme – quest’anno prevede una sfilata, sabato 22 febbraio, “Trasi a Maschira con partenza da corso Garibaldi. Il 25 febbraio, ultimo giorno di carnevale, sfilata dei gruppi in maschera “A Carrivalata”, per il gran finale con partenza, alle ore 17, da via Marconi. Seguiranno premiazione e festa in piazza Regina Margherita. Il sindaco Fabio Accrdi dichiara: “Il carnevale barrese è ormai diventato una tradizione di grande valore e di notevole spessore. Di anno in anno – continua il sindaco Accardi – si arricchisce di più anche grazie alla preziosa collaborazione delle associazioni e di quanti mettono tutto il loro impegno perché si possa offrire alla nostra città un grande spettacolo che riesca a coinvolgere grandi e piccini in un sano clima di allegria e divertimento”. “Da parte nostra – conclude il sindaco Fabio Accardi – abbiamo fatto del nostro meglio perché le manifestazione carnevalesche riuscissero sempre più ricche  e variegate. Il nostro grazie va appunto alle associazioni, alle scuole e a quanti ci hanno collaborato per un’ottima riuscita dei numerosi eventi previsti nel contesto del ricco calendario del Carnevale Barrese”. Giuseppe Salamone, di “Giovani Insieme”, dichiara: “Per il carnevale Barrese 2020 l’organizzazione è stata presa in carico dal Comitato Carnevale e dalla Associazione Giovani  Insieme. Quest’anno abbiamo deciso – continua Giuseppe Salamone – di rimodernare un po’ il calendario delle manifestazioni carnevalesche ed aggiunto la data del sabato quando faremo una sfilata in grande. Abbiamo modificato l0’evento del martedì che sarà una piccola parata e poi la festa in piazza”. Giuseppe Salamone aggiunge: “Sono due eventi per tutta la città oltre all’evento importantissimo del Giovedì Grasso che sarà rivolto a tutti ma i protagonisti saranno i bambini con “I cartoni si animano”. “Abbiamo deciso di ritornare indietro nel tempo – aggiunge Giuseppe Salamone – e rivalutare le tradizioni con l’evento ‘Trasi a Maschira’ previsto il sabato. Per l’evento del martedì grasso, invece,  ‘A Carrivalat”a. “Speriamo che ci sia una partecipazione massiccia – conclude Giuseppe Salamone – perché il carnevale è molto importante e riesce a muovere l’economia. Noi ci crediamo e volgiamo scommettere  e puntare sempre. Invitiamo tutti a partecipare perché questo è l’inizio ma cercheremo di migliorare e di andare sempre avanti”. GAETANO MILINO

Previous PIETRAPERZIA. Cominciati i lavori di restauro nell’ex convento Santa Maria di Gesù
Next Il Salotto artistico-letterario “Civico 49” presenta il romanzo del socio Alessandro Geraci dal titolo “Il colore dei ricordi”