Enna. Controlli dei NAS ai negozi cinesi per la vendita di giocattoli

Enna. Controlli dei NAS ai negozi cinesi per la vendita di giocattoli

- in Enna

I Carabinieri della Stazione di Enna e del NAS  – Nucleo Antisofisticazioni e Sanità – di Catania hanno eseguito un accesso ispettivo presso alcuni negozi di giocattoli gestiti da cittadini di nazionalità cinese al fine di scongiurare l’immissione nel mercato di prodotti non conformi alla normativa di settore, specie in vista dell’avvicinarsi delle festività natalizie. L’ispezione ha posto sotto la lente di ingrandimento un grosso esercizio commerciale sito nella zona bassa del capoluogo di provincia. Il controllo ha portato al sequestro di un gran numero di giocattoli e oggetti vari tra cui bombolette spray, orologi, megafoni, radio portatili, spine elettriche e altri articoli destinati anche ai più piccoli. Le irregolarità riscontrate dai militari consistono nella mancata presenza del marchio CE, della documentazione commerciale, del certificato di conformità e delle indicazioni in lingua italiana, in violazione a quanto previsto dal Decreto Legislativo 206/2005 (cd. “Codice del consumo”). La merce sequestrata sarà distrutta all’esito del procedimento amministrativo instaurato in conseguenza del controllo dei carabinieri e l’attività commerciale rischia anche l’irrogazione di ulteriori sanzioni da parte della Camera di CommercioGAETANO MILINO

You may also like

GDF CALTANISSETTA. VIDEO. Arrestati tre gelesi per detenzione e traffico di sostanze stupefacenti.

La Guardia di Finanza di   Gela ha eseguito