PIETRAPERZIA. RSA di Pietraperzia: dal rischio chiusura a nuovi investimenti. L’Azienda Sanitaria presenta un nuovo progetto.

PIETRAPERZIA. RSA di Pietraperzia: dal rischio chiusura a nuovi investimenti. L’Azienda Sanitaria presenta un nuovo progetto.

- in Pietraperzia

PIETRAPERZIA. Buone notizie sul fronte Rsa, Residenza Sanitaria Assistenziale di via Sant’Orsola. Nuovo piano per il salvataggio della struttura e dei posti letto e per il suo potenziamento. La notizia comunicata dall’amministrazione comunale del sindaco Antonio Bevilacqua con un post su facebook comune di Pietraperzia.  Il piano dell’Asp 4 di Enna prevede anche il trasferimento, nei locali Rsa di via Sant’Orsola, dei servizi sanitari del poliambulatorio di via Carmine Questo il comunicato integrale pubblicato su tale social: “Sul fronte RSA, ad agosto si era arrivati ad un passo dalla chiusura. Tuttavia grazie all’opera di mediazione svolta in Prefettura e all’impegno del Direttore Generale Francesco Iudica, si è raggiunta la PROROGA di un anno nella gestione della struttura, risultato che ha permesso di superare le preoccupazioni dei ricoverati e delle famiglie, oltre che degli operatori e che sta aiutando a progettare il futuro. Adesso, infatti, si stanno concentrando gli sforzi sulla nuova gara che dovrà portare ad un miglioramento del servizio offerto per fare della struttura un vanto dell’Intera ASP di Enna, conservando al contempo tutto i posti letto attualmente garantiti nella RSA”. Lunedì 11 novembre – si legge nello stesso post – nel corso dell’incontro con il Direttore Generale dell’ASP, il Direttore Sanitario e il Direttore del Distretto di Piazza Armerina, come Amministrazione comunale, assieme all’ufficio tecnico, abbiamo avuto modo di visionare il NUOVO PROGETTO dell’ASP: realizzare una “casa della salute”. In estrema sintesi l’ASP continuerà ad offrire in un’unica struttura tutti i servizi fin qui resi agli utenti di Pietraperzia, migliorando al meglio i locali utilizzati e confermando l’esistenza degli attuali 40 posti letto dalla RSA Flavia Martinez”. “Quindi, dopo le fortissime preoccupazioni dei mesi scorsi, le prospettive – si legge a chiusura del comunicato – per il futuro sono decisamente migliori e si può immaginare che lavoratori del settore ed utenti potranno vivere giornate migliori di quelle trascorse”. La Rsa era stata inaugurata il 21 dicembre 2001 e vi lavorano più di trenta operatori. Visibilmente soddisfatto il sindaco Antonio Bevilacqua. Il primo cittadino di Pietraperzia dichiara: “Sulla Rsa lo scorso agosto abbiamo tremato tutti. La preoccupazione, fondata, era che la Rsa stesse per chiudere i battenti. Si è lavorato bene e in maniera costante e infaticabile tutte le parti in causa, noi compresi – continua il sindaco Antonio Bevilacqua – a convincere l’Asp che occorreva concedere la proroga. Il direttore generale dell’Asp Francesco Iudica, con molto senso di responsabilità, è andato oltre le richieste di tutti quanti nel senso che ha concesso la proroga di un anno e questo sta permettendo di costruire il futuro in maniera più serena”. Il sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua aggiunge: “Adesso ci sarà tempo – dacché verrà pubblicata la gara – che garantirà, come ci ha detto il direttore generale Asp 4 di Enna,  la permanenza dei  quaranta posti di ricovero presso la Rsa. La preoccupazione iniziale era questa. Un grazie anche al lavoro dei dipendenti che stanno aiutando la cooperativa a trovare più pazienti da ricoverare”. Il sindaco Bevilacqua ringrazia pure “la cooperativa che è venuta incontro alle richieste dei dipendenti  anche mettendoci del proprio. In questo momento tutto lascia sperare che le cose andranno bene”. “Altra cosa positiva è che i lavori di ristrutturazione che verranno fatti nella struttura potranno coesistere con il ricovero degli anziani e, comunque, dei ricoverati che non dovranno più spostarsi. I lavori di ristrutturazione perché l’Asp ha ottenuto un finanziamento di circa 700 mila euro per ristrutturare interamente l’edificio e andare a realizzare, all’interno della stessa struttura, anche le branche specialistiche attualmente ospitate nei locali del Poliambulatorio di via Carmine”. “In questa struttura – conclude il sindaco Antonio Bevilacqua – verranno quindi concentrati tutti gli aspetti sanitari e i servizi offerti dall’Asp a Pietraperzia”. GAETANO MILINO

You may also like

GDF CALTANISSETTA. VIDEO. Arrestati tre gelesi per detenzione e traffico di sostanze stupefacenti.

La Guardia di Finanza di   Gela ha eseguito