PIETRAPERZIA. Problema Rsa “Flavia Martines”. I sindaci di Pietraperzia Antonio Bevilacqua e Barrafranca Fabio Accardi alla Sesta Commissione “Servizi Sociali e Sanitari” della Regione.

PIETRAPERZIA. Problema Rsa “Flavia Martines”. I sindaci di Pietraperzia Antonio Bevilacqua e Barrafranca Fabio Accardi alla Sesta Commissione “Servizi Sociali e Sanitari” della Regione.

PIETRAPERZIA. Problema Rsa “Flavia Martines”. I sindaci di Pietraperzia Antonio Bevilacqua e Barrafranca Fabio Accardi alla Sesta Commissione “Servizi Sociali e Sanitari” della Regione. L’incontro si terrà martedì 30 luglio alle ore 10,30 alla Regione di Palermo. La convocazione da parte della presidente di tale commissione Margherita La Rocca Ruvolo. Il sindaco Fabio Accardi, lo scorso 23 luglio, aveva chiesto un incontro alla Regione a nome personale e del sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua. Alle ore 15,30 del 25 luglio da Palermo è arrivata la seguente comunicazione indirizzata al sindaco Fabio Accardi: “La Signoria Vostra è invitata a partecipare alla riunione della VI Commissione “Servizi Sociali e Sanitari” convocata martedì 30 luglio alle ore 10,30 per i seguenti punti all’ordine del giorno: Audizione in ordine alle problematiche della “R.S.A. “Flavia Martines” di Pietraperzia”. Questo quanto scritto dal sindaco Fabio Accardi per chiedere l’incontro: “OGGETTO: “R.S.A. Flavia Martines di Pietraperzia. Mancata gara per prosieguo servizio”. In riferimento all’oggetto, si rappresenta quanto segue: la “Rsa di Pietraperzia attualmente è gestita dalla cooperativa “Euronia” di Cerami la quale garantisce il servizio per 40 posti letto, ossia due moduli da 20 e dà occupazione a circa 30 lavoratori”. “Il 31 prossimo venturo – scrive ancora il sindaco Fabio Accardi – scadrà il contratto con la cooperativa sopra menzionata e, ad oggi, non è stato emanato alcun bando per l’affidamento del servizio”. Nell’ultima settimana – continua il sindaco Fabio Accardi – si sono avuti diversi incontri con la direzione generale dell’Asp per discutere sul prosieguo dell’attività anche alla luce di una possibile ristrutturazione dell’immobile e una riduzione del 50 per cento dei servizi erogati”. “Per quanto sopra rappresentato – conclude il sindaco di Barrafranca Fabio Accardi – al fine di scongiurare possibili riduzioni di servizi e la perdita di posti di lavoro in un territorio con il più alto tasso di emigrazione, generata dalla mancanza di lavoro, con la presente chiedo, a nome mio e a nome del sindaco del Comune di Pietraperzia Antonio Bevilacqua, un’audizione presso la VI Commissione “Salute, Servizi Sociali e Sanitari”, nell’ora e nel giorno che riterrà opportuno, alla presenza di tutti gli attori coinvolti nella questione de quo”. Il vicesindaco di Barrafranca Giovanni Patti dichiara: “Come da impegno preso pubblicamente al fine di salvaguardare la RSA di Pietraperzia, abbiamo incontrato l’assessore regionale Marco Falcone nella sua segreteria di Catania. All’incontro erano presenti il sindaco di Barrafranca Fabio Accardi e una delegazione di lavoratori Rsa”.  “Dopo avere descritto la problematica – continua Giovanni Patti – l’’assessore Marco Falcone ha ritenuto opportuno che, per fare chiarezza nella vicenda, bisognava fare convocare, attraverso Margherita La Rocca Ruvolo (presidente della VI Commissione regionale “Servizi Sociali e Sanitari”) una audizione alla presenza di tutti gli attori Rsa”. “Infatti – conclude l’assessore Giovanni Patti – la risposta non si è fatta attendere”. Il sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua dichiara: “Dopo il consiglio comunale in cui si è affrontata nuovamente la tematica della Rsa, per tenere alta l’attenzione, della collettività e di tutta la classe politica locale, assieme al sindaco di Barrafranca Fabio Accardi è stato chiesto – lo hanno fatto loro in prima persona coinvolgendo anche noi – questo incontro alla sesta commissione regionale per continuare a discutere, prima che sia troppo tardi, ed attenzionare la vicenda della Rsa”. “Speriamo che tale vicenda – continua il sindaco Antonio Bevilacqua – si possa risolvere positivamente e crediamo che, a differenza di quanto avvenuto qualche settimana fa, l’Asp si sia indirizzata su dei binari diversi che non sono quello della chiusura della struttura”. “Sappiamo anche – aggiunge il sindaco Bevilacqua – che è stato definitivamente stanziato il finanziamento per la realizzazione del lavori (si parla di 700 mila euro per Pietraperzia) e quindi riteniamo che si possano realizzare questi lavori  ed espletare la gara dei tre anni e, nel frattempo, si possa continuare a garantire il servizio nei confronti dei ricoverati e degli esterni e salvare i posti di lavoro”. Il sindaco Antonio Bevilacqua conclude: “Su questo stiamo lavorando e sappiamo che ci stanno lavorando anche l’Asp e il direttore generale e confidiamo che il tutto si risolva per il meglio”. GAETANO MILINO

Previous L’AQUILA.  Festival del Gran Sasso  – Sesta Edizione
Next BARRAFRANCA. Due nuovi assessori nella giunta del sindaco Fabio Accardi.