PIETRAPERZIA. Nuovo direttivo alla società operaia “Regina Margherita”.

PIETRAPERZIA. Nuovo direttivo alla società operaia “Regina Margherita”.

- in Pietraperzia

  PIETRAPERZIA. Nuovo presidente è il geometra Totò Russo. Questi gli altri componenti: Antonino Ciulla (vicepresidente), Benedetto Filippo Martorana (segretario), Calogero Di Blasi(1952 Vicesegretario), Salvatore Pace (Cassiere).  Il Collegio dei Sindaci Revisori è composto da Filippo Emma, Calogero Falzone e Michele Giusa. Collegio dei Probiviri: Calogero Di Blasi (1943), Francesco Palascino, Cosimo Pergola, Giuseppe Giugno e Vincenzo Russo. Questi i Consiglieri: Liborio Amico, Giuseppe Biondo, Gianluca Miccichè, Giovanni La Monica, Nunzio Sardo e Giacomo Zarba. Per il triennio 2019-2022 è stata presentata solo una lista.

Il presidente uscente Fabio Calì ha quindi ratificato il direttivo con i nomi della lista presentata. Il nuovo consiglio direttivo si è insediato nel pomeriggio di ieri 10 maggio alla presenza di Fabio Calì. Nella ratifica a firma del presidente uscente si legge: “Si comunica ai signori soci che, essendo pervenuta una sola lista di candidati per il rinnovo delle cariche sociali per il triennio 2019-2022, valutati i requisiti specifici previsti dai candidati per le singole cariche, la lista viene ritenuta ammissibile”. “Pertanto – si legge a conclusione del “documento” – non si procederà alle votazioni e il nuovo consiglio di amministrazione risulta così composto”. E seguono i nomi. Nel nuovo consiglio di amministrazione ci sono dei veterani. Infatti Il geometra Totò Russo, l’attuale presidente, sotto la presidente di Fabio Calì, ha ricoperto la carica di segretario. Il ragioniere Salvatore Pace viene confermato cassiere e come vicepresidente continua a ricoprire tale carica Antonino Ciulla. Anche Cosimo pergola ha fatto parte, in passato, del consiglio direttivo del sodalizio. Totò Russo, nel suo discorso di insediamento, dichiara: “Voglio esprimervi il mio ringraziamento per la fiducia riposta nella mia persona e nella compagine amministrativa che ho l’onore ed il piacere di guidare, in questo triennio che ci accingiamo ad iniziare”. E continua: “In questo momento mi sembra doveroso rivolgere un saluto di benvenuto a tutto il consiglio di amministrazione, ai consiglieri, al collegio dei sindaci revisori e al collegio dei probiviri e, in particolar modo, a quei consiglieri che, per la prima volta, si affacciano ad esperienze di amministrazione della nostra società”. “Un saluto ed un ringraziamento particolare – continua Totò Russo – va al Presidente uscente, il mio caro amico Fabio Calì, per la sua capacità e l’intelligenza con la quale è riuscito a guidare ed amministrare per tanti anni la nostra società e per il suo operato in difesa e a vantaggio di tutti i soci, nessuno escluso”. “Per la mia persona si tratta di uno scambio di ruoli, da segretario uscente a presidente, e vuole essere il segno di una perfetta continuità sulla base delle conoscenze acquisite nel triennio trascorso”. “Il nostro impegno – aggiunge il neopresidente della Margherita – mio e della compagine amministrativa, è totale. La nostra unica preoccupazione sarà il trovare sempre quelle soluzioni unitarie che l’esperienza ci suggerirà, con il solo scopo, attraverso uno sforzo unitario, di raggiungere quegli obiettivi di crescita civile e sociale ai quali sicuramente puntiamo tutti indistintamente, affinché la nostra Società possa continuare a svolgere il suo ruolo storico al servizio della compagine sociale, come da oltre un secolo ha fatto nel nostro paese”. E conclude: “Un invito particolare rivolgo ai collaboratori di sala e a tutti voi soci  ad una fattiva collaborazione nell’interesse comune. La mia persona è stata e sarà sempre aperta a tutti, senza pregiudizi o egoismi, ed aperta ad accogliere tutti quei suggerimenti nell’interesse comune per un rapporto più solidale che è il nutrimento più importante per la vita della nostra società. Buon lavoro, buon viaggio insieme e grazie”.  Fabio Calì: “Il mio ringraziamento va a quanti, in questi anni, mi hanno collaborato; in particolar modo al segretario Totò Russo, al cassiere Salvatore Pace, al vicepresidente Antonino Ciulla, e all’ex cassiere Claudio Santagati oltre che al consiglio di amministrazione, al collegio sindacale e as quello dei probi viri, ai collaboratori di sala e a tutti i soci” e conclude: “Auguro alla nuova compagine amministrativa un proficuo e fattivo buon lavoro”. Fabio Calì è stato presidente del sodalizio per due mandati di tre anni ciascuno. La società operaia “Regina Margherita” è stata fondata nel 1882 e conta circa settecento soci. GAETANO MILINO

You may also like

Protocollo d’Intesa tra la Sezione Teatro del Premio città di Leonforte e le associazioni culturali  Belvedere e Caracò.

Saranno tra gli osservatori ospiti della sfida tra