Barrafranca. Al via il servizio di raccolta rifiuti solidi urbani, come è andata?

Barrafranca. Al via il servizio di raccolta rifiuti solidi urbani, come è andata?

- in Barrafranca

Barrafranca. Oggi 14 gennaio 2019 inizia la nuova gestione del servizio di raccolta rifiuti solidi urbani e igiene ambientale ad opera della RTI: ISEDA, ICOS e ECOIN, abbiamo sentito il primo cittadino per sapere come è andata.

«Dopo la raccolta dell’organico come da calendario, alle ore 13.00 si è tenuto, presso il centro direzionale ex Amandes un briefing con gli operatori del cantiere, l’amministrazione e i responsabili delle tre società per definire l’avvio del servizio che per il primo periodo sarà un work in progress, ricordiamo che le società hanno 90 giorni di tempo per lo start up e l’avvio del servizio così come da offerta tecnica».

-Molti cittadini si chiedono se verrà mantenuto l’attuale calendario

«Per le prime settimane manterremo il calendario predisposto per il mese di gennaio»  afferma il Sindaco Accardi «quindi lunedì organico e pannolini, martedì plastica e pannolini, mercoledì organico e pannolini, questo giovedì carta/cartone e pannolini, venerdì organico e pannolini e sabato indifferenziato. Per le utenze non domestiche solo per questa settimana si manterrà il calendario vigente, verrà, altresì comunicato il calendario dal 21 gennaio in poi. infine ricordiamo che solo per questa settimana verrà raccolto l’indifferenziato rimasto dalla settimana scorsa il mercoledì pomeriggio. invitiamo la cittadinanza a collaborare e a non abbandonare rifiuti. seguiranno comunicazioni man mano che la RTI pianificherà il servizio»

-Il rpblema delle micro discariche che si sono formate al di fuori del perimetro urbano e che sono state più volte segnalate dove c’è anche la presenza di amianto.

«Premetto che le micro discariche si determinano anche e principalmente a causa di cittadini che non rispettano le semplici regole della civile convivenza, premesso questo conosciamo il problema, faremo un giro con i responsabili delle ditte e sicuramente partiremo con la bonifica, ma attenzione possiamo agire solo per quelle ricadenti nel territorio di Barrafranca, per le altre non possiamo far altro che segnalarle a chi di comopetenza, ma rinnovo l’appello ai cittadini di non creare o alimentare queste discariche e di segnalarle per tempo».

-Ha avuto modo di verificare i mezzi e le attrezzature che saranno utilizzate nel cantiere?

«Quelli arrivati stamattina sono nuovi ed in perfetta efficienza, ma ne arriveranno di altri a completare il parco macchine in servizio, i tecnici sono al lavoro anche per definire i percorsi da effettuare all’interno dell’area di competenza, posso solo dire che con la collaborazione di tutti questa sarà la volta buona per avviare un percorso virtuoso che portrà certamente anche dei benefici economici, ma di questo avremo tempo per parlarne».

 

You may also like

BARRAFRANCA. Scontro tra una Ford “Fiesta” ed un autobus. Il bilancio è di due feriti.

L’incidente stradale si è verificato verso le ore