PIETRAPERZIA. Orchestra didattica regionale siciliana. Scelti gli elementi che la formeranno.

PIETRAPERZIA. Alle selezioni, svolte nei locali del comprensivo “Vincenzo Guarnaccia”, si sono presentati 350 alunni. I richiedenti erano stati 354. Sono stati scelti 103 di loro per comporre l’orchestra giovanile siciliana. I ragazzi, accompagnati dai genitori e dai loro docenti, sono arrivati da tutte le nove province siciliane. Ci sono stati anche rappresentanti dall’isola di Pantelleria. Queste i numeri dei selezionati per singola provincia: Palermo: 8, Ragusa: 15, Catania: 24, Siracusa: 8, Agrigento:13, Messina: 6, Caltanissetta: 12, Trapani: 1, Enna: sedici. Hanno partecipato alunni del licei e anche delle scuole secondarie (ex scuole medie) di primo grado ad indirizzo musicale. Sono state coperte le rappresentanze di tutte le scuole presenti nelle nove province. La prima riunione per la prima prova di orchestra è fissata per la fine di febbraio 2019. Il direttore di orchestra è il maestro Giuseppe Vacca di Caltanisetta. Ad illustrare tutte le iniziative è il professore Salvatore Mastrosimone – vicario del professore Giuseppe Ferro, dirigente scolastico del Guarnaccia di Pietraperzia – e componente del gruppo di lavoro. “Il giorno preciso non è stato ancora stabilito – afferma il professore Salvatore Mastrosimone – perché ancora lo dobbiamo concordare con il direttore d’orchestra”. Sono state insediate sette commissioni con almeno quattro docenti di strumento musicale per ognuna delle commissioni. In media sono stati più di trenta docenti che hanno presieduto alle selezioni. Provenienti da tutte le province siciliane secondo il criterio  per il quale prima sono stati selezionati i referenti provinciali quali insegnanti di strumento musicale. A loro sono stati aggiunti altri docenti individuati tramite conoscenze riguardo ai requisiti necessari per potere avere competenze in merito agli strumenti. La costituzione dell’orchestra scolastica regionale rientra tra le sei azioni per le quali l’istituto comprensivo “Vincenzo Guarnaccia” di Pietraperzia è stato individuato quale scuola Polo Regionale. È una delle sei azioni che si prefigge di costituire l’orchestra scolastica regionale. “Stiamo anche avanzando richiesta, presso l’ufficio scolastico regionale Sicilia, per rendere istituzionale – continua il professore Salvatore Mastrosimone – questa orchestra e darle un futuro visto che la Sicilia manca di una orchestra scolastica regionale. Per il momento è un progetto sperimentale che porta avanti la nostra scuola”. Le altre cinque azioni sono la produzione del musical “Il Vangelo secondo Sanremo” – prodotto dai ragazzi del “Guarnaccia” di Pietraperzia. Una terza azione sarà la produzione di musica a supporto dei videogiochi. Utilizzeremo le nuove risorse tecnologiche – continua il professore Salvatore Mastrosimone – a vantaggio della musica”. Ci sarà quindi un esperto che curerà la realizzazione di supporti musicali per videogiochi. Una quarta azione sarà rappresentata da attività di musicoterapia da svolgere a favore di ragazzi presenti nelle carceri minorili siciliane. “Verranno individuate tre carceri e, tramite un esperto, realizzeremo questa attività”. Con la quinta azione si curerà la formazione di docenti di strumento musicale. GAETANO MILINO

Previous La diretta delle Novene di Natale
Next Barrafranca. VIDEO. Aperta la cripta nella chiesa di San Francesco