Pietraperzia. Quale il destino della parrocchia “Madonna delle Grazie”?

Pietraperzia. Quale il destino della parrocchia “Madonna delle Grazie”?

- in Pietraperzia
?????????????

In paese la domanda se la pongono in tanti. La questione è sorta dopo la notizia dell’imminente trasferimento ad altra sede dell’attuale parroco don Angelo Ventura. Intanto venerdì scorso una delegazione di fedeli è stata ricevuta, nei locali della curia vescovile, dal vescovo della diocesi di Piazza Armerina Monsignor Rosario Gisana. Ad accompagnarli anche il sindaco di Pietraperzia Antonio Bevilacqua. I componenti della delegazione hanno chiesto al presule lumi sul destino della parrocchia “Madonna delle Grazie” di Pietraperzia dopo la partenza dell’attuale parroco. Un’altra richiesta al vescovo la nomina di un nuovo parroco in “esclusiva” per tale parrocchia. La missione pastorale di don Angelo Ventura alla “Madonna delle Grazie” era cominciata circa un anno e mezzo fa. La delegazione di fedeli ha consegnato al vescovo numerosi fogli con circa 750 firme di fedeli che chiedono la nomina di un nuovo parroco. La parrocchia ha, alle proprie spalle, una storia di 60 anni di vita. Le “anime” che vi gravitano sono circa mille e 400. I componenti la delegazione hanno illustrato i vari bisogni del territorio ed il problemi dei lontani dalla frequenza della chiesa perché abbandonati a se stessi e presi dal quotidiano del loro vivere. Monsignor Gisana avrebbe risposto che bisogna entrare nella nuova cultura dei tagli e degli accorpamenti. Nel caso della parrocchia “Madonna delle Grazie” sarebbero dei tagli sul parroco. La chiesa verrebbe, quindi, gestita – in un primo periodo – dai parrocchiani che si dedicherebbero ad aprire la chiesa e ad autogestirsi nelle preghiere e in tutto quello che c’è da fare. A fine settimana il vescovo manderebbe qualche sacerdote a celebrare la messa. I presenti non avrebbero accettato quanto da lui detto. Il vescovo della diocesi armerina avrebbe risposto di non avere, per il momento, nessun sacerdote da mandare come parroco alla “Madonna delle Grazie”. In seguito, con il passare degli anni, si vedrà. “Qual è la verità ?” si chiedono diverse persone. Altri fedeli fanno notare che alla fine del nostro pellegrinaggio su questa terra ciascuno di noi dovrà rendere conto della propria vita a Cristo, ciascuno per il proprio ruolo che ha avuto assegnato e svolto. Altri si chiedono come mai nel quartiere della parrocchia “Madonna delle Grazie”non si è mandato un nuovo parroco che si prenda cura del gregge di quel quartiere di ben mille e 400 parrocchiani. Davanti a Nostro Signore, secondo altre persone, verrà fuori la vera risposta. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. Nuove luci in corrispondenza del lavatoio “Canale”.

“L’Area” arricchita con le nuove luci è quella