Barraframca. Convocato il consiglio comunale per il 29 maggio

Barraframca. Convocato il consiglio comunale per il 29 maggio

- in Politica

Barrafranca. Seduta del civico consesso sicuramente tra le più importanti di questo ultimo periodo, per svariati motivi; il primo, non per ordine di importanaza ma perchè prevede l’elezione del vicepresidente del consiglio a seguito delle dimissioni della Dott.ssa Katia Baglio una carica, quella del vicepresidente, che attualmente sostituisce il Dott. Giovanni Di Dio in convalescenza. Da regolamento la carica viene espletata dal consigliere più anziano cioè il Dott. Alessandro Tambè, che ha convocato il consiglio. Il punto 5 non è altro che la nota pervenuta dall’Assessorato delle Autonomie Locali con la quale “diffida” il consiglio comunale a ritrattare gli adempimenti previsti e cioè l’approvazione delle tariffe retroattive di cui si è tanto parlato in questi ultimi giorni, ricordiamo, a tal proposito, che nel consiglio del 4 maggio tali tariffe non furono approvate. Ma il consiglio comunale del 4 maggio fu anche quello dell’annuncio delle dimissioni del vicesindaco Giuseppe Vetriolo e della chiara mancanza di consistenza della maggioranza seguita dalle dimissioni degli altri assessori annunciate con un video messaggio dal Sindaco Accardi che, giudicava irresponsabili i 7 consiglieri che non avevano approvato le tariffe scatenando così la reaazione dei partiti e in particolare del Pd che, attraverso un video, dei comunicati stampa ed un comizio dai toni accesi giustificava la propria decisione di non votare ed anche quella di non appoggiare la maggioranza, fatte salve eventuali proposte di dialogo costruttivo e condiviso.La risposta di Accardi non si fa attendere, risponde all’accusa, che gli viene mossa sul palco,  che riguarda proprio la nota pervenuta dall’assessorato, di essersi recato a Palermo insieme ad un consigliere proprio per sollecitarne l’invio e rimettere in discussione la votazione già avvenuta. Al punto 8 i consiglieri dovranno votare l’affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali all’agente di riscossione
“Agenzia delle Entrate – Riscossione Sicilia” per il recupero delle somme dovute dai cittadini.

La determina

OGGETTO: Determinazione N. 10 del 21/05/2018 – Convocazione C.C. per il giorno 29/05/2018 alle ore 18,30.
IL CONSIGLIERE ANZIANO F.F.
Constatata la necessità di dovere convocare il Consiglio Comunale per la trattazione degli argomenti previsti dalla legge, che devono essere trattati dall’Organo del Consiglio Comunale;
Visto l’O.R.EE.LL vigente nella Regione Siciliana;
Visto l’articolo 39, comma 2 del decreto legislativo 267/2000;
Visto l’art. 20 della L.R. 26/8/1992, n. 7, come modificato dall’art. 43 della L. R. 26/93;
Visto l’art. 23 del Regolamento per le adunanze ed il funzionamento del C.C. ;
Visto l’art. 44 dello Statuto Comunale

DETERMINA

Il C.C. è convocato, nella Sala Consiliare, per il giorno 29/05/2018 alle ore 18,30 per la
trattazione dei seguenti argomenti:
1. Nomina scrutatori;
2. Elezione del vice presidente del Consiglio Comunale ai sensi dell’art. 28 dello Statuto
comunale;
3. Lettura ed approvazione verbali delle sedute precedenti;
4. Comunicazioni del Presidente;
5. Nota prot. 5976 del 11/05/2018 del dirigente Assessorato delle Autonomie Locali adempimenti previsti dall’art. 251 del D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267 – diffida, determinazioni del C.C.
6. Mozioni;
7. Interrogazioni;
8. Affidamento della riscossione coattiva delle entrate comunali all’agente di riscossione
“Agenzia delle Entrate – Riscossione Sicilia”.

Il Consigliere anziano F.F. del C.C.
(dott. Tambè Alessandro)

You may also like

Barrafranca. “A Casicatummina”, il nuovo libro di poesie in dialetto barrese di Alessandro Geraci.

Il titolo del libro “Casicatummina” termine dialettale che