PIETRAPERZIA. Preghiere, palloncini bianchi e una canzone davanti alla tomba del piccolo Salvatore Termine.

PIETRAPERZIA. Preghiere, palloncini bianchi e una canzone davanti alla tomba del piccolo Salvatore Termine.

- in Pietraperzia
User comments

PIETRAPERZIA. Sono passati 30 giorni dalla tragica morte del piccolo Salvatore Termine. Alle 11 di stamattina, al cimitero, preghiere e momenti di raccoglimento davanti alla sua tomba. Ancora una volta i genitori di Salvatore, William Termine e Graziella Viola, indossavano magliette bianche. Salvatore era stato travolto ed ucciso da un camioncino verso le 12 dello scorso 5 aprile. Oggi i suoi familiari, tra cui le sorelline Gaia e Denise, e numerosi altri parenti sono andati al cimitero per pregare davanti alla tomba del piccolo Salvatore. Le preghiere  “coordinate” dal parroco della matrice don Osvaldo Brugnone. Al termine, è partita una canzona neo-melodica, diffusa attraverso un grande amplificatore. Nel brano si sottolineava la grave perdita. Sulla lapide, una foto a colori di Salvatore su un triciclo e una scritta molto emozionante e profonda. “Solo l’amore può volare così in alto fino al cielo lassù dove tu mi guardi angelo mio, ma il tuo abbraccio ci manca”. Sono le prime parole incise sulla lapide. E poi si legge ancora: “Ci mancherà sempre. Papà, mamma, le tue sorelle e i tuoi cari”. Al termine delle preghiere palloncini bianchi sono stati liberati verso il cielo.  Gaetano Milino

You may also like

BARRAFRANCA. Scontro tra una Ford “Fiesta” ed un autobus. Il bilancio è di due feriti.

L’incidente stradale si è verificato verso le ore