Pietraperzia. Ordinanza del sindaco Bevilacqua sull’ emergenza rifiuti

Pietraperzia. Ordinanza del sindaco Bevilacqua sull’ emergenza rifiuti

- in Pietraperzia

PIETRAPERZIA. Di seguito si trascrive l’ordinanza del sindaco Antonio Bevilacqua sull’emergenza rifiuti a Pietraperzia. Comune di Pietraperzia. Provincia di Enna. Ordinanza del sindaco Nr. 14 del 20/05/2017
Oggetto: Ordinanza contingibile ed urgente ex art. 191 d.lgs n. 152/2006 e s.m.i. per il servizio di raccolta, trasporto e spazzamento dei rifiuti del Comune di Pietraperzia. Premesso: – che, con ordinanza n. 2/Rif. del 2.2.2017, per far fronte allo stato di emergenza del sistema di gestione dei rifiuti, è stata prevista l’operatività di commissari straordinari che gestiscano il servizio di gestione dei rifiuti in nome e per conto dei comuni nelle more della piena operatività della SRR ed in sostituzione alla stessa; – che la SRR Enna Provincia non è ancora pienamente operativa ed al contempo non è ricoperto l’ufficio del commissario straordinario; – che con nota del 29.9.2016, impugnata da questo Ente con giudizio attualmente pendente in fase cautelare dinanzi al CGA, il precedente commissario straordinario ha disposto la revoca unilaterale del rapporto di comando presso la società d’ambito di n. 6 lavoratori comunali, di cui 3 autisti di mezzi pesanti e 3 operatori ecologici, impiegati ininterrottamente dal 2004 nel servizio rifiuti del territorio comunale di Pietraperzia; – che detto personale, in una prima fase, è stato sostituito con altro personale dipendente della società d’ambito, mentre dall’1.3.2017, senza alcuna comunicazione o provvedimento formale, il cantiere di Pietraperzia è stato privato anche di questo personale sostitutivo; – che anche i mezzi impiegati presso il cantiere – come risulta da nota prot. n. 6601 del 19.5.2017 – hanno subito guasti che ne impediscono l’impiego e la società EnnaEuno s.p.a. in liquidazione ha già comunicato per le vie brevi l’impossibilità di intervenire per ripararli, stante l’impossibilità del collegio di liquidazione di adottare
atti gestionali di competenza del commissario straordinario, come detto non presente; – che in data 19.05.2017 si è dato incarico alla polizia Municipale di effettuare un controllo sulla situazione delle postazioni ove insistono i cassonetti della raccolta dei RSU ed è stato redatto apposito rapporto di servizio, con relativa documentazione fotografica, avente prot. int. P.M. n. 220 del 19.05.2017, dal quale si evince che “…in buona parte del perimetro urbano non è stata effettuata la raccolta dei rifiuti solidi urbani…”; – che la situazione igienico sanitaria del centro abitato del Comune di Pietraperzia risulta essere carente e deficitaria e non ulteriormente sostenibile; Considerato – che la situazione sopra descritta è chiaro indice della sostanziale assenza di un gestore del servizio, che esegua con regolarità il servizio stesso, con conseguente configurarsi di un’emergenza igienico sanitaria e di ordine pubblico, che impone l’adozione di provvedimenti contingibili ed urgenti tesi al ripristino delle condizioni di normalità che devono caratterizzare la vita della comunità amministrata; – che l’attuale situazione di emergenza sarà Visto l’art. 191 d.lgs. n. 152/2006 che stabilisce che, qualora si verifichino situazioni di eccezionale ed urgente necessità di tutela della salute pubblica e dell’ambiente, e non si possa altrimenti provvedere, il Sindaco può emettere ordinanze contingibili ed urgenti per consentire il ricorso temporaneo a speciali forme di gestione dei rifiuti, anche in deroga alle disposizioni vigenti, nel rispetto, comunque, delle disposizioni contenute nelle direttive dell’Unione europea, garantendo un elevato livello di tutela della salute e dell’ambiente; Considerato che, nel caso in esame, sussistono requisiti di: – urgenza, in quanto non appare possibile differire l’intervento, atteso che ne deriverebbe un grave danno alla salute dei cittadini; – contingibilità, in quanto è necessario far fronte con efficacia ed immediatezza alla situazione determinata dall’assenza di un gestore del servizio, con imminente pericolo per la tutela della salute dei cittadini; – impossibilità di provvedere altrimenti, atteso che non ricorrono rimedi ordinari per affrontare in tempi brevi l’emergenza, in quanto l’avvio del piano
di intervento del comune prevede l’utilizzo dei lavoratori della società d’ambito presso questo Ente, la cui esecuzione richiederebbe tempi incompatibili con l’emergenza profilatasi; Ritenuto necessario di ordinare ad una ditta esterna, da individuarsi tra quelle iscritte nella c.d. “white list”, di eseguire il servizio di spazzamento, raccolta e trasporto dei rifiuti del territorio comunale di Pietraperzia, utilizzando nell’esecuzione del servizio, per quanto possibile, il personale ed i mezzi di EnnaEuno s.p.a. in liquidazione, attualmente utilizzati nella raccolta, trasporto e spazzamento dei rifiuti del territorio comunale di Pietraperzia, previo accordo con la medesima società e provvedendo direttamente al pagamento delle retribuzioni; Dato Atto che, attesa l’urgenza di intervenire, è stato richiesto a mezzo pec
disponibilità e preventivo a n. quattro ditte iscritte alla medesima “white list” e, specificamente: Ecosys S.r.l.; Ecorecuperi S.r.l.; General Montaggi Soc. Coop.; Progitec di Lapiana Angelo e C. S.n.c.; Dato Atto che la ditta Progitec di Lapiana Angelo & Co. snc. ha fatto pervenire un preventivo di spesa dell’importo di €. 39.553,25 oltre IVA per l’espletamento del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti nel territorio comunale di Pietraperzia dal 22.05.2017 al 21.06.2017; Ritenuto congruo il preventivo effettuato dalla ditta Progitec di Lapiana Angelo & Co. snc, sopratutto per quanto attiene ai mezzi da impiegare nella raccolta giornaliera di r.s.u. che, richiedendo soltanto per un mezzo la qualifica di autista di mezzi pesanti, mentre per i rimanenti mezzi risultando sufficiente la patente di categoria B, risulta confacente alla strutturazione del personale del cantiere di Pietraperzia; Considerato che l’ordinanza del presidente della Regione n. 2/Rif. Del 2.2.2017 impone ai commissari straordinari – nei casi di affidamento del servizio dei rifiuti da parte dei comuni, in forma singola o associata, ovvero in altra forma di affidamento prevista dalla normativa di settore – l’obbligo di vigilanza circa il corretto utilizzo del personale dipendente delle società e dei consorzi d’ambito da parte dei nuovi soggetti gestori; visto l’art. 191 d.lgs. n. 152/2006; Ordina, per i motivi espressi in premessa, che qui si intendono integralmente richiamati e trascritti, 1) alla ditta ‘Progitec’ di Lapiana Angelo & Co. snc, con sede legale in Castel di Iudica via Bivio S. Giuseppe n. 4 partita IVA 01650680, di effettuare il servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti nel territorio comunale di Pietraperzia dal 22.05.2017 al 21.06.2017, per il corrispettivo complessivo di €.39.553,25 IVA esclusa; 2) alla medesima ditta ‘Progitec’ di Lapiana Angelo & Co. snc di utilizzare, nell’esecuzione del servizio di cui al punto precedente il personale ed i mezzi di EnnaEuno s.p.a. in liquidazione, attualmente utilizzati nella raccolta, trasporto e spazzamento dei rifiuti del territorio comunale di Pietraperzia, previo accordo con la medesima società e provvedendo direttamente al pagamento delle retribuzioni; 3) al legale rappresentante di EnnaEuno s.p.a. in liquidazione di mettere a disposizione della ditta di cui sopra, previo accordo con la medesima, il personale ed i mezzi attualmente utilizzati nella raccolta, trasporto e spazzamento dei rifiuti del territorio comunale di Pietraperzia; 4) alla ditta PROGITEC di Lapiana Angelo & Co. snc di conferire la frazione indifferenziata dei rifiuti raccolti presso la discarica di Lentini, individuata con ordinanza del Presidente della Regione; 5) agli uffici comunali e segnatamente al responsabile del settore IV UTC ed al responsabile del servizio finanziario di adottare gli atti gestionali conseguenziali alla presente ordinanza, ivi compreso l’impegno di spesa; 6) di riservarsi la revoca della presente ordinanza, dal giorno successivo alla comunicazione alla ditta, ove dovessero venir meno i presupposti che l’hanno determinata o si dovesse, ad insindacabile giudizio di questo Ente, riscontrare una mancata regolare esecuzione del servizio; 7) di dare atto che le spese derivanti dalla presente ordinanza afferiscono al servizio di igiene ambientale per l’anno in corso e trovano copertura finanziaria nel bilancio di previsione 2017 all’apposito capitolo relativo ai servizi ambientali; 8) di comunicare la presente: – alla ditta PROGITEC di Lapiana Angelo & Co. snc; – alla EnnaEuno s.p.a. in liquidazione in persona del legale rappresentante pro tempore; – alla SRR di Enna; – all’Assessorato regionale dell’energia e dei servizi di pubblica utilità; – al Prefetto di Enna; – al Presidente del Consiglio dei Ministri; – al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare; – al Ministro della salute; – al Ministro delle attività produttive; – al Presidente della Regione; 9) di pubblicare la presente ordinanza sul sito istituzionale ed all’albo pretorio. Il Sindaco (Avvocato Calogero Antonio Bevilacqua)”. GAETANO MILINO

You may also like

PIETRAPERZIA. All’Ufficio postale cittadino postazione mobile da lunedì 22 luglio a lunedì 26 agosto 2024.

L’ufficio postale in “muratura” resterà infatti chiuso per