Pietraperzia. In un bar rubate due macchine del video poker

Pietraperzia. In un bar rubate due macchine del video poker

Il colpo è avvenuto nel centro abitato. Ritrovate, forse c'è una connessione, anche altre macchinette rubate a Barrafranca in un precedente colpo

Due macchine per videopoker sono state rubate da ignoti stanotte. Il colpo nel “Bar del Corso” di Filippo Drogo e Davide Santagati situato in viale Marconi. Le due slot machine sono state ritrovate vuote alla periferia del paese, nel primo pomeriggio di oggi. Il ritrovamento delle due macchine da videopoker ad opera dei carabinieri di Pietraperzia. I ladri, per mettere a segno il colpo, hanno forzato la saracinesca dell’ingresso centrale ed hanno cominciato il loro “lavoro”. I danni non sono stati ancora quantificati. È la prima volta che al “Bar del Corso” viene consumato un furto. Il bar si affaccia in viale Marconi, ad un centinaio di metri dal semaforo della stesso viale e a poca distanza dalla stazione degli autobus di viale Santa Croce e di fronte ad un rifornimento di benzina. Il “Bar del Corso” si affaccia pure in via Murri e in via Toniolo. Da registrare che i ladri saranno stati disturbati, durante la loro “attività”, da qualcuno. Infatti, nello stesso bar, sono rimaste al loro posto altre due macchine videopoker. Sul posto sono arrivati i carabinieri della stazione cittadina di viale Don Bosco. Il furto di stanotte al “Bar del Corso” è stato messo a segno quattro giorni dopo il mancato colpo alla tabaccheria articoli da regalo di Roberto Sammarrtino in viale Libertà, inizio statale 191 Pietraperzia Barrafranca, sul fronte opposto e a circa un chilometro dal “Bar del Corso”. Venerdì scorso dei ladri, sembra che fossero in quattro, hanno sfondato la saracinesca e la vetrata della tabaccheria. Per l’occasione hanno utilizzato, come ariete, l’Alfa Romeo “147” con cui erano arrivati sul posto. il colpo era sfumato perché il fracasso provocato dalla tremenda botta aveva fatto affacciare al balcone il proprietario Roberto Sammartino. I ladri erano scappati ad alta velocità a mani vuote ed avevano fatto perdere le loro tracce. Il colpo messo a segno stanotte segue di pochi giorni anche il ritrovamento, in contrada Santa Lucia di Pietraperzia, di alcune macchine per videopoker rubate in precedenza nella vicina Barrafranca. Le slot machines erano state ritrovate dai carabinieri di Pietraperzia. Le indagini del militari dell’Arma mirano a dare un nome e un volto ai ladri. Si vuole accertare anche se i tre colpi – due a segno ed uno mancato – abbiano la stessa matrice. GAETANO MILINO

Previous Quella corsa che va oltre la corsa con gli atassici alla mezza maratona di Capo D'Orlando
Next Barrafranca ospita l'assemblea regionale di Libera Sicilia