Progetto “Libriamoci”. Alunni della Don Milani partecipano alla giornata sulla lettura

Alunni della scuola media “Don Milani” riscoprono l’importanza della lettura condividendo nella sala conferenze della biblioteca comunale il valore del progetto avviato dagli insegnanti della scuola. Il progetto “Libramioci” nasce dall’adesione della scuola a partecipare, come ogni anno, alla giornata di lettura promossa dal “Centro del libro e la lettura” e dalla direzione generale per lo studente (Miur). Le giornate dedicate all’iniziativa sono state quello del 1 dicembre scorso con la lettura di storie di personaggi autorevoli della letteratura italiana come Giovanni Verga ( Rosso Malpelo),  Luigi Pirandello (Ciaula scopre la luna) e Tomasi di Lampedusa (Il Gattopardo). Invece stamattina altre classi del plesso “Don Milani” che fa riferimento all’istituto comprensivo “San Giovanni Bosco” hanno  accompagnato alla lettura la presentazione delle “Fiabe in scatole”. Queste due giornate sono state possibili grazie all’impegno degli insegnanti Filippo Salvaggio (il quale ha coordinato l’iniziativa), Rina Dangelo, Gina Patti, Alessandra Messina, Paolo Scelfo, Concetta Patti e Manuela Bentivegna. Le classi che si sono rese protagoniste in queste due giornate sono le prime (sezione A, B, C), le seconde (A, B, C, D) e terze classi (A, B,C, D). Presenti stamattina all’ultima iniziativa che ha concluso il progetto “Libriamoci” il dirigente scolastico dell’istituto, prof. Filippo Aleo, la responsabile della biblioteca, Calogera Tambè e l’assessore comunale ai servizi sociali, Vincenzo Pace. Gli alunni hanno svolto un lavoro egregio collocando sul tavolo della biblioteca i propri lavori che scaturiscono dalla lettura delle fiabe: infatti  con cartoni e stoffe sono state realizzate casette, personaggi e addirittura anche animali. Queste le tematiche delle prima classi della scuola media “Don Milani”: la I A ha presentato il tema su “Cappuccetto Rosso”, la I B su “Cenerentola” e, infine, la I C c su “Cenerentola, Natiki, il pesciolino rosso e lo zoccoletto d’oro”. Non da meno le parole degli alunni a conclusione del progetto: “Vorremmo ringraziare il Sindaco, gli assessori, la bibliotecaria, ma soprattutto le insegnanti che ci hanno fatto capire l’importanza della lettura.  Prima d’ora non avevamo mai partecipato a questo progetto ma siamo stati felici di farne parte perchè si è rilevato interessante ed educativo. Siamo felici per la bella iniziativa anche perchè è un progetto che coinvolge tutte le classi e più di prima abbiamo imparato ad aiutarci l’un l’altro. Concludiamo dicendo che questo progetto ci è piaciuto molto; ringraziamo gli insegnanti per averci coinvolto in questa bellissima attività”. Alla fine gli stessi alunni hanno offerto alcuni dolci e un pezzo di torta realizzate da alcune mamme degli alunni.

 

 

Previous Legge di Bilancio 2017, allarme dell'AnciSicilia: “A rischio i precari impegnati negli enti locali”
Next La nuova confraternita dell'Immacolata accoglie l'appello del vescovo Rosario Gisana a riscoprire i contenuti della fede professata