Denuncia del M5S su spari da parte di ignoti contro la facciata della casa di un militare dell’Arma

Denuncia del M5S su spari da parte di ignoti contro la facciata della casa di un militare dell’Arma

- in Barrafranca

Spari nella facciata esterna di un militare dell’Arma a Barrafranca. Ignoti, infatti, hanno esploso tre colpi di fucile contro la sua abitazione mentre il militare si trovava dentro casa con la sua famiglia. Il militare lavora a Pietraperzia ma è residente a Barrafranca.
A denunciare il tutto è stato il M5S con il senatore Michele Giarrusso il quale proprio ieri si trovava Barrafranca per una iniziativa organizzata dal M5S in piazza Regina Margherita. “Un carabiniere della Compagnia di Pietraperzia in provincia di Enna, residente nel vicino comune di Barrafranca, la notte fra sabato e domenica ha subito un vile attentato. Ignoti hanno esploso tre colpi di fucile caricato a pallettoni contro la sua abitazione, mentre il militare si trovava dentro casa con la sua famiglia.Si tratta di un atto gravissimo sul quale bisogna intervenire subito”.
Mario Michele Giarrusso è un senatore della Repubblica del Movimento 5 Stelle ed è componente della Commissione Antimafia. “Quello al militare, a cui va tutta la solidarietà del Movimento 5 Stelle, è il terzo attentato nel giro di un anno che coinvolge il comune di Pietraperzia. Prima è stata bruciata la macchina del Comandante della Caserma dei Carabinieri di Pietraperzia (che è stato poi trasferito) e qualche mese dopo ignoti hanno cercato nottetempo di incendiare l’abitazione del Sindaco mentre questi si trovava all’interno con la sua famiglia. Si tratta di una grave escalation a cui bisogna rispondere con la massima fermezza e rigore e non certo soltanto trasferendo chi fa il proprio dovere col massimo impegno (oggettivo favore alla mafia). Al riguardo presenterò in settimana una interrogazione per sapere dal governo perché questi segnali sono stati sottovalutati e perché non si interviene in forze per sdradicare la mafia dalla provincia di Enna”.
Anche sulla pagina Facebook del comune di Pietraperzia – Antonio Bevilacqua Sindaco vi sono le seguenti dichiarazioni: “L’ennesimo vile attentato nella notte fra sabato e domenica, è stato compiuto nei confronti di un Carabiniere in forza alla stazione di PIetraperzia. Siamo rimasti allibiti dopo aver appreso la notizia ma, conoscendolo e conoscendo i colleghi, siamo certi che tale gesto non influirà minimamente nè sul suo operato nè su quello della Stazione. Tutt’altro. Episodi come questo dimostrano, se ancora ce ne fosse bisogno, tutta la vigliaccheria di cui certi individui sono capaci”. I carabinieri dell’Arma sia della stazione di Pietraperzia che di Barrafranca sono costantemente impegnati con continue attività sull’ordine e la sicurezza pubblica nel territorio.

You may also like

Nominata e già al lavoro la giuria per la sezione teatro del “Premio città di Leonforte”: l’8 agosto la presentazione dei finalisti.

Dal 26 agosto  la sfida sul palco in