Affidamento del servizio raccolta rifiuti a ditta specializzata

Affidamento del servizio raccolta rifiuti a ditta specializzata

E' il frutto di una delibera della giunta comunale. Oggi potrebbe essere oggetto di discussione in consiglio comunale




Affidare il servizio di raccolta rifiuti a ditta specializzata per riportare alla normalità il servizio di igiene ambientale. Questo quanto rileva l’ordinanza del sindaco Fabio Accardi in cui ha stabilito un periodo temporale di sei giorni affinchè l’emergenza venga risolta e quindi ristabilita la bonifica nelle zone “martoriate” in cui da tanto tempo sono presenti discariche a cielo aperto. Il comune, dato la grave emergenza ha dovuto adottare misure straordinarie ed urgenti per eliminare le diverse tonnellate di rifiuti in aree del territorio. I cumuli di rifiuti sono ubicati nel territorio comunale come discariche a cielo aperto come la zona Belvedere di contrada “Sottoserra” con la presenza di un serpentone di più di 200 metri, la zona del cimitero nella parte nord (zona eliporto) e sud (zona adiacente la SS 191), e poi contrada San Salvatore e contrada Grazia ( nei pressi della struttura ex Amandes). L’amministrazione nei giorni scorsi ha varato diverse ordinanze e delibere di giunta per adeguarsi su un vasto settore del problema rifiuti. I parametri di criticità sui rifiuti è diventato insostenibile dopo l’innalzamento delle temperature che ha determinato innumerevoli disagi a molti cittadini esasperati ma anche di proprietari di esercizi commerciali che hanno visto diminuire i loro introiti. Il servizio di igiene ambientale dell’Asp 4 ha più volte evidenziato la situazione di emergenza igienico – sanitaria derivante dall’accumulo e persistenza dei rifiuti e quindi sollecitato gli enti preposti tramite un intervento di rimozione dei rifiuti e bonifica dei siti. Addirittura ben 429 barresi indignati lo scorso 23 luglio hanno presentato un esposto nella caserma locale dell’Arma dei carabinieri per la gravosa criticità sul problema rifiuti che nelle strade oltre ai problemi nocivi per la salute ostacolano, per la grande quantità, nelle strade anche la circolazione veicolare. A questo si è aggiunto, in pochi giorni, anche l’aggravante di incendio dei cumuli di rifiuti nelle due aree del cimitero e che hanno causato emissioni di fumi pericolosi nell’ atmosfera. A questo problema si deve tenere alta un’altra iniziativa che è quella della differenziata. Intanto stamattina (martedì, 2 agosto ore 10) convocato una seduta straordinaria del consiglio comunale da parte della vicepresidente del consiglio, Katia Baglio dove un punto all’ordine del giorno sarà proprio sull’ emergenza igienico – sanitaria determinata dai recenti roghi di rifiuti e dal relativo sprigionamento di diossina.




Previous La Libertas Consolini si iscrive al campionato di basket femminile di serie C
Next Conclusi i festeggiamenti in onore della Santa Famiglia di Nazareth