Cinque defibrillatori per i plessi scolastici di Pietraperzia

Cinque defibrillatori per i plessi scolastici di Pietraperzia

- in Pietraperzia





PIETRAPERZIA. “Cinque defibrillatori prima dell’inizio del nuovo anno scolastico sanno forniti ai cinque plessi scolastici: Guarnaccia, Marconi, Verga, Canale e Costa”. La notizia è stata diramata dal primo cittadino Antonio Calogero Bevilacqua che ha reso noto i risultati dalla prima assemblea cittadina.

Seconda assemblea cittadina a Pietraperzia sul bilancio partecipativo. L’iniziativa, proposta per il secondo anno consecutivo dall’amministrazione Bevilacqua che l’aveva inserita nel proprio programma elettorale, è prevista dalla normativa regionale che impone ai comuni di far scegliere ai propri cittadini come spendere il 2% dei trasferimenti regionali, pena la restituzione delle somme. L’anno scorso, l’assemblea convocata a settembre aveva deciso di destinare 10.000 euro all’acquisto ed istallazione di telecamere di sorveglianza che sono già state per la maggior parte montate in punti strategici del paese e collegate alla sala operativa della Polizia Municipale. Quest’anno si è votato sia tramite e-mail che con la compilazione cartacea di moduli raccolti in un’urna. A fine assemblea lo scrutinio dei voti ha svelato la volontà dei cittadini di Pietraperzia di destinare le somme del bilancio partecipativo all’acquisto di defibrillatori per le scuole e le strutture sportive comunali, mentre per soli due voti la seconda scelta è stata l’acquisto di voucher per prestazioni di lavoro occasionale a favore del comune.

Il sindaco Bevilacqua ha dichiarato: “Anche quest’anno siamo soddisfatti della partecipazione attiva della cittadinanza ed auspichiamo che continui a crescere. Come l’anno scorso, daremo certamente seguito alla volontà dei cittadini. Ricordo che abbiamo già comprato e istallato le nuove telecamere e questa settimana saranno consegnati i lavori per la pulizia delle caditoie, arrivata seconda alla votazione dell’anno scorso”.

Durante l’assemblea, sia il sindaco che i tre assessori hanno illustrato il resoconto semestrale del loro operato, altra promessa contenuta nel programma elettorale. In particolare, l’assessore Salerno ha esposto le iniziative in materia di beni archeologici e culturali, per cui sono stati presentati progetti di recupero, come quello riguardante il Chiostro di Santa Maria, piazzatosi 35° posto. L’assessore Corvo ha puntato sul rispetto della legalità nell’assegnazione degli alloggi popolari, mentre l’assessore Laplaca ha ricordato i lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria posti in essere, quali la recinzione della villa comunale, la pulizia dell’abbeveratoio Canale, l’installazione delle telecamere. Il Sindaco da parte sua ha illustrato in maniera completa il proprio impegno in materia di acqua e rifiuti, con la dichiarazione di sospensione delle partite pregresse e l’annuncio della prossima gestione comunale della raccolta dei rifiuti.



You may also like

La Polizia di Stato deferisce una cittadina italiana ritenuta responsabile di una truffa assicurativa perpetrata con la tecnica del vishing

n esito a una delicata attività di polizia